Parma - Milan | #PrePartita


Settimana di roventi polemiche a causa del post partita con la Lazio, e del gesto di Kessiè e Bakayoko ripreso dai massimi vertici della Lega e della Figc e che finalmente sembra essersi chiuso col patteggiamento e la multa come punizione. Adesso spazio nuovamente al campo, unico vero giudice della contesa e le partite cominciano a pesare anche perchè mancano le ultime 6 giornate e anche se lo scudetto sembra ormai andato, la lotta per le ultime 2 posizioni Champions e l'Europa League, infiamma queste tiepidi giornate primaverili. 

Il Milan, al momento, è al 4° posto, e dopo la vittoria di sabato scorso contro la Lazio, ha allungato sui biancocelesti, sull'Atalanta e sul Torino, ma la Roma si mantiene in scia ed è distante solo 1 punto. Ci sarà da lottare e non si può più lasciare nulla d'intentato, anche perché, la Champions e i suoi milioni ingolosiscono una società, come quella rossonera, che viene da stagioni di grigiore lontano dall'Europa che conta, ed inoltre col Fair Play finanziario sul collo, sono soldi che fanno rifiatare le casse del club. 
La prima di queste 6 finali, si giocherà allo stadio Tardini contro il Parma sabato 20 aprile 2019 alle ore 12.30, con diretta esclusiva sui canali calcio e sport di Sky. 
Arbitro della partita sarà il signor Valeri della sezione di Roma, con 24 precedenti direzioni di gara e un bilancio di 14 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte. 
Ha già diretto 2 partite dei rossoneri in stagione, la sconfitta al San Paolo contro il Napoli e la vittoria casalinga contro il Sassuolo. 
Ha, inoltre, già diretto un Parma-Milan, nella stagione 2013/2014 e terminata 3-2 per i parmensi.
Completano la squadra, i signori: Caliari e De Meo come assistenti di linea, Volpi come 4° uomo, e al VAR La Penna e Alassio.
Fra Parma e Milan sarà la sfida numero 66 con un bilancio in terra parmense su 31 gare finora disputate di 14 successi rossoneri, 9 pareggi e 8 successi parmigiani. 
In questa stagione la sfida di andata finì 2-1 in rimonta grazie a Cutrone e Kessiè  su rigore, mentre l'ultima sfida giocata a Parma finì 4-5 per i rossoneri con Jeremy Menez in evidenza ed autore di una doppietta. 
Il Milan ha vinto 8 delle ultime 11 partite giocate al Tardini in campionato contro il Parma, e ha pareggiato 1 volta e perso le restanti 2 partite, ma in 9 di queste partite ha segnato almeno 2 reti.
Inoltre, in terra parmigiana, le ultime due sfida si sono concluse in goleada, con 7 reti di media, mentre nelle precedenti 6 gare la media era di 1,3 gol a partita.
Bilancio favorevole pure quello delle trasferte emiliane, con il Milan, che ha vinto 7 delle ultime 8 trasferte in Emilia-Romagna, e in 6 di queste partite è pure rimasto con la porta inviolata. La restante partita è stata pareggiata 0-0 contro il Bologna, nello scorso dicembre. 
Nel 2019, il Parma ha totalizzato solamente 10 punti in 13 partite, rallentando la sua corsa dopo un girone di andata che aveva fatto sognare i tifosi con all'orizzonte un piazzamento europeo, frutto di 2 vittorie, 4 pareggie e ben 7 sconfitte, peggio ha solamente fatto il Chievo Verona.
Il Milan invece è reduce da 2 sconfitte nelle ultime 2 trasferte con Sampdoria e Juventus, e deve evitare la terza sconfitta consecutiva, cosa che non capita da dicembre 2017.
Ex della sfida saranno: Gobbi, che è cresciuto nelle giovanili rossonere anche se non ha mai debuttato in prima squadra, e Kucka, in rossonero dal 2015 al 2017. Nel Milan troviamo Josè Mauri che ha giocato in gialloblu fino al 2015 prima di trasferirsi in rossonero. 
In campo, invece dovremmo vedere il Parma schierato da mister D'Aversa col 4-3-3 con Sepe in porta, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo e Dimarco in difesa, Kucka, Scozzarella e Barillà a centrocampo, Sprocati, Ceravolo e Gervinho in attacco.
Nel Milan mister Gattuso recupera tutti e opta per un ampio turnover in vista degli impegni delle prossime settimane, ma schiera i rossoneri col solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Conti, Zapata, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Biglia e Calhanoglu a centrocampo, Suso, Piatek e Borini  in attacco.


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento