Milan - Udinese | #PrePartita


Aria di feroci polemiche in casa rossonera dopo lo sfortunato ko contro la Sampdoria di sabato sera che ha fatto di nuovo serpeggiare critiche all'allenatore e addensare nubi scure visto che il discorso Champions, che il Milan grazie ad una brillante serie aveva un po chiuso, adesso è riaperto, e vede 3 formazioni in pochi punti (Inter, lo stesso Milan e la Lazio), senza dimenticare subito dietro Roma, Atalanta e Torino. 

La società ha subito ribadito la fiducia in Rino Gattuso, se ancora ce ne fosse stato bisogno, e ieri si è avuta la presenza del duo Leonardo e Maldini  a Milanello per sostenere la squadra e il mister e cercare di far fronte comune per ritrovare la fiducia di tutti e sottoscrivere un patto per la Champions.

Che poi è l'obiettivo di questa squadra fin dall'inizio dell'anno, con la società guidata dai Singer, che mira a riportare il Milan in alto e stabilmente tra i grandi d'Europa. Si sapeva che non fosse una cosa facile, dopo anni difficili, però l'obiettivo, visto come è andata la stagione, sembra alla portata e non si deve lasciare nulla di intentato. 
Per ritrovare punti ma soprattutto morale, utile a far girare le gambe nel verso giusto, per il Milan nell'anticipo del turno infrasettimanale che si giocherà Martedì 2 Aprile alle ore 19, arriva a San Siro l'Udinese con diretta esclusiva sui canali calcio e sport di Sky.
A dirigere la partita sarà il signor Luca Banti della sezione di Livorno, che ha diretto in 26 occasioni i rossoneri, con un bilancio di 7 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. 
I precedenti non sono incoraggianti, perché con lui alla direzione gara, nelle ultime 10 partite è arrivata 1 sola vittoria, poi nelle successive 9 gare solo pareggi o sconfitte, comprese il pari a Roma contro la Lazio nei minuti finali e la sconfitta in Supercoppa a Gennaio. 
Ha inoltre diretto in 3 occasioni la sfida, e mai il Milan ha vinto, pareggiando 1 volta e subendo 2 sconfitte. 
A completare la squadra arbitrale, i signori: Fiorito e Gori come assistenti di linea, Ghersini il 4° uomo, e al VAR Pasqua e Schenone. 
Fra Milan e Udinese sarà la sfida numero 96 in totale, la numero 48 a Milano, con un bilancio a San Siro di 25 vittorie, 15 pareggi e 7 sconfitte. 
All'andata vittoria rossonera con un gol nei minuti finali di capitan Romagnoli, lo scorso campionato invece vittoria casalinga per il Milan che grazie ad una doppietta di Kalinic riuscì a conquistare i 3 punti.
Per il Milan due stop consecutivi, come non capitava da dicembre 2017, i primi del 2019 tra l'altro, che finora aveva inanellato una striscia positiva con 5 vittorie consecutive prima di dover ripartire per non perdere il treno Champions. L'Udinese, invece è in crisi di risultati e prima della sosta ha pure cambiato allenatore con l'esonero di Nicola a cui è succeduto Tudor per cercare di salvare la squadra e ha centrato la vittoria nell'ultimo turno di campionato. 
Nelle ultime 10 partite giocate in casa contro i friulani, il Milan ha perso solamente in 2 occasioni, poi sono arrivate 5 vittorie e 3 pareggi, mentre l'ultima vittoria dei bianconeri friulani coi rossoneri risale alla stagione 2016/2017, quando vinsero sia all'andata che al ritorno. Da allora, nei successivi confronti, 2 vittorie milaniste e 1 pareggio. 
L'unico ex della sfida è il difensore rossonero Zapata che è arrivato in Italia proprio grazie all'Udinese, ed è da qualche stagione una delle colonne difensive rossonere.
Venendo al campo, mister Gattuso ha in mente un Milan schierato in maniera diversa rispetto alle recenti partita con un 3-4-1-2 o con un 4-2-3-1 ma per ora sembra confermato il 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Calabria, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Paquetà a centrocampo, Suso, Piatek e Calhanoglu in attacco. 
Invece, mister Tudor schiera la sua Udinese, con il 4-3-3 con Musso in porta, Ter Avest, Ekong, De Maio e Zeegelaar in difesa, Fofana, Behrami e Mandragora a centrocampo, Pussetto, Okaka e De Paul in attacco.



Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento