Milan - Lazio | #PrePartita

Il Milan non sa più vincere e si è complicato e non poco, il cammino che conduce alla prossima Champions, buttando via punti importanti con squadre ampiamente alla portata. C'è da dire che il campionato, sta offrendo prestazioni mediocri anche nelle rivali dei rossoneri, e difatti resta quasi tutto invariato con 5 squadre in 3 punti e le ultime giornate saranno da vivere intensamente per un probabile rush fino all'ultima giornata, a meno di crolli improvvisi.

La squadra del Milan ha gli scontri diretti a favore ma ciò non basterà per la qualificazione, perchè servirà fare più punti delle rivali e non è ora di tirare i remi in barca, ma bisogna lottare per chiudere al meglio una stagione che ci ha visti protagonisti di buone prestazioni.

In particolare, questa sarà una settimana importante, perché ci saranno due appuntamenti che non si possono sbagliare, a cominciare da stasera quando il Milan si giocherà in casa la finale di Coppa Italia e per continuare domenica con la trasferta contro il Torino per togliere una rivale dalla corsa Champions e non perdere il 4° posto.
Si comincia con gli appuntamenti fondamentali da stasera, quando a San Siro arriva la Lazio per la semifinale di ritorno di Coppa Italia con diretta su Rai 1 dalle ore 20.45.
A dirigere una sfida che si preannuncia calda sia sul fronte tifo, che sul fronte campo, dopo gli screzi post partita di due settimane fa, sarà il signor Mazzoleni della sezione di Bergamo, che ha già diretto i rossoneri in 26 occasioni con un bilancio di 10 vittorie milaniste, 6 pareggi e 10 sconfitte.
Ha diretto Milan e Lazio una sola volta, nella stagione 2014/2015 e vinsero i biancocelesti per 3-1. In Coppa Italia ha diretto il Milan in 4 occasioni e sono arrivate 2 vittorie e 2 sconfitte, entrambe con la Juve. Un solo precedente in questa stagione, la sconfitta casalinga ancora contro la Juve in campionato.
A completare la squadra arbitrale, i signori: Paganessi e Vivenzi come assistenti di linea, Giacomelli che sarà il 4° uomo, e al VAR Massa e Alassio.
Fra Milan e Lazio ci sono stati finora 178 confronti, con 19 solo in Coppa Italia e un bilancio leggermente a favore dei rossoneri che ne hanno vinti 8 contro i 7 dei biancocelesti e soli 4 pareggi.
A Milano il bilancio vede su 12 gare 6 successi milanisti, 2 pareggi e 4 successi laziali. Lo scontro di stasera è la rivincita della semifinale dello scorso anno che terminò in entrambe le occasioni per 0-0 e fu poi decisa ai calci di rigore col Milan che superò la Lazio 5 a 4.
Stavolta i campi sono invertiti, però, in quanto lo scorso anno la semifinale di ritorno si giocò a Roma, e si riparte dallo 0-0 del risultato di andata, con tutto invariato, anche se la Lazio potrà sfruttare il gol in trasferta. Per chi vince o passa il turno, si apriranno le porte della finale che si giocherà a Roma allo stadio Olimpico.
Piccola curiosità, Piatek ha segnato 21 reti in campionato e 8 in Coppa Italia e mira a vincere entrambe le classifiche come già riuscito a 5 giocatori prima di lui Meazza (37/38), Riva (68/69), Boninsegna (71/72), Maradona (87/88) e Signori (92/93).
Ex della sfida sono Biglia attualmente al Milan, e Acerbi difensore della Lazio.
In campo, vedremo delle novità per il Milan con mister Gattuso che ha intenzione di schierare la sua squadra col 4-3-3 con Reina in porta, Musacchio, Caldara e capitan Romagnoli in difesa, Calabria, Kessiè, Bakayoko e Laxalt a centrocampo, Suso, Piatek e Castillejo in attacco.
La Lazio di mister Simone Inzaghi, si schiera invece col solito 3-5-2 con Strakosha in porta, Luiz Felipe, Acerbi, Bastos in difesa, Romulo, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto e Lulic a centrocampo, Correa e Immobile in attacco.


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento