Milan - Lazio | #PrePartita


Dopo le numerose polemiche seguite al confronto dello Stadium, con l'operato dell'arbitro messo in discussione pure dai vertici della categoria che lo hanno per il momento sospeso, il Milan ha necessariamente bisogno di ripartire, anche per i risultati delle ultime 4 giornate, in cui sono arrivate 3 sconfitte e il pareggio interno con la non irresistibile Udinese. 
Nonostante questi risultati, i rossoneri sono ancora al 4° posto, anche in virtù degli scontri diretti che finora la mettono davanti ad Atalanta e Roma, però il passo deve essere invertito e bisogna necessariamente tornare a fare punti per evitare nuovi scivoloni in classifica e per tenere distanti le dirette inseguitrici. 

La corsa Champions, difatti, si è infiammata, specie per la lotta al 4°posto, e ci sono 5 squadre in appena 3 punti, il che rende le ultime sfide di campionato sempre più decisive, anche in virtù dell'equilibrio che regna fra le squadre in lotta. 

Per il Milan, in questo turno di campionato, c'è la possibilità di rendere più difficile il percorso di una diretta concorrente, perché stasera a San Siro arriva la Lazio che verrà affrontata alle ore 20.30 con diretta esclusiva su Dazn. 
A dirigere la contesa per la Champions, sarà uno degli arbitri più esperti del campionato, il fiorentino Rocchi, che ha un bilancio coi rossoneri di 37 partite dirette, con 8 vittorie, 12 pareggi e 17 sconfitte.
Ha già diretto in 4 occasioni il match, con un bilancio di 3 pareggi e 1 sconfitta, tra l'altro, nelle ultime 2 direzioni coi rossoneri ha diretto questa sfida, lo scorso anno 1 volta in campionato dove arrivò la vittoria per 4-1 dei biancocelesti, e la semifinale di ritorno di Coppa Italia finita 0-0 dopo i tempi supplementari e decisa 4-5 per il Milan.
A completare la squadra arbitrale, i signori: Meli e Costanzo come assistenti di linea, Maresca come 4° uomo, Mazzoleni e Paganessi al VAR.
Fra Milan e Lazio sarà la sfida numero 178 tra campionato e coppe, con un bilancio a Milano su 91 gare disputate di 76 vittorie rossonere, 65 pareggi e 36 successi laziali. 
All'andata la sfida è terminata 1-1 col pareggio nei minuti finali del laziale Correa, mentre lo scorso anno a San Siro finì 2-1 coi gol di Cutrone, pareggio Lazio con Marusic e gol decisivo di Bonaventura.
Inoltre, le due squadre, si stanno contendendo pure la finale di Coppa Italia, e nella sfida di andata della semifinale giocata a Roma hanno pareggiato 0-0, e torneranno ad affrontarsi, dopo il campionato il 24 Aprile.
Il Milan ha segnato almeno un gol in tutte le ultime 13 gare casalinghe con la Lazio, mentre i biancocelesti in 2 occasioni non sono riusciti a violare la porta rossonera. In campionato, il Milan è imbattuto contro la Lazio dalla stagione 1989, e nelle seguenti 28 partite ne ha vinte 17 e pareggiate 11. 
Per i rossoneri, dopo un serie di 4 partite chiuse a porta inviolata sono arrivati 4 gol nelle ultime due partite giocate in casa, che hanno significato solo un punto con 1 sconfitta e 1 pareggio. La Lazio, invece, ha guadagnato 1 punto nelle ultime 2 partite di campionato, dopo averne ottenuti 10 sui 12 disponibili nelle partite precedenti, ed ha perso in 4 delle ultime 8 trasferte di campionato. 
Ex della sfida sono: Biglia che ha giocato diverse stagioni a Roma ed è pure stato capitano biancoceleste prima del passaggio al Milan, e nella Lazio, Acerbi che è stato 6 mesi in rossonero nella stagione 2012-2013.
Mister Gattuso sembra intenzionato a confermare il modulo, il 4-3-3, e gli interpreti che hanno fatto bene a Torino contro la Juventus, nonostante la sconfitta, con Reina, in porta, Calabria, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Calhanoglu a centrocampo, Suso, Piatek e Borini in attacco. 
Da parte della Lazio, il mister Simone Inzaghi, schiera la sua squadra col solito 3-5-1-1 con Strakosha in porta, Luiz Felipe, Acerbi e Bastos in difesa, Romulo, Milinkovic-Savic, Leiva, Luis Alberto e Lulic a centrocampo, Correa, dietro all'unica punta Immobile.


Manfredi Restivo
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento