Milan - Inter | #PrePartita

Ultima partita prima della pausa che lascerà spazio alle nazionali tra cui l'Italia e le altre nazioni europee che saranno impegnate con le prime partite del girone di qualificazioni del campionato europeo 2020. Per il Milan sarà l'occasione per allungare la propria striscia positiva che dura da dicembre e che ha visto ottenere nelle ultime giornate 5 vittorie consecutive che sono valsi il 3° posto col sorpasso nei confronti dei cugini nerazzurri e che vedono la squadra rossonera proiettata verso la Champions League, vero e proprio traguardo dato dalla società allo staff tecnico ed ai giocatori, per poter rilanciare il club e farlo tornare agli antichi fasti.

Il Milan, inoltre, avrà la possibilità di allungare in classifica sulle rivali per la corsa all'Europa che conta, in quanto Roma e Torino, negli anticipi di sabato sono state sconfitte e sono quindi rimaste ferme in classifica. La squadra rossonera, in verità, nelle ultime giornate è sembrata un po in riserva, forse per la benzina spesa finora, ma ha a disposizione un ultimo turno prima di poter poi tirare il fiato e riprendere la sua marcia in campionato e in Coppa Italia, con una finale da conquistare per giocarsi il trofeo. 

Ma la prossima partita, non è una semplice partita, bensì la sfida che vale una stagione e che ha sempre un fascino particolare, cioè il derby cittadino contro l'Inter che in queste ultime giornate ha faticato molto in campionato e che è stata eliminata giovedì in Europa League e avrà adesso il dente avvelenato. La sfida si giocherà in casa del Milan, anche se è una sfida casalinga per entrambe le squadre e verrà giocata Domenica 17 Marzo alle 20.30 con diretta esclusiva sui canali calcio e sport di Sky. 
A dirigere la contesa sarà il signor Marco Guida di Torre Annunziata, che ha diretto i rossoneri in 23 occasioni, con un bilancio di 10 vittorie, 8 pareggi e 5 sconfitte. In questa stagione ha diretto i rossoneri in 3 occasioni, e sono arrivate 1 vittoria, 1 pareggio ed 1 sconfitta, in occasione proprio del derby di andata. 
Sarà la 5 direzione dell'arbitro campano in un derby, finora ne ha diretti 3, 1 vinto dal Milan lo scorso anno ai supplementari in Coppa Italia, 2 pareggiati e quello del girone di andata in cui Icardi al 92° riuscì a beffare Musacchio e Donnarumma
A completare la squadra arbitrale, i signori: Passeri e Carbone come assistenti di linea, Fabbri come 4° uomo, e Calvarese e Vivenzi al VAR. 
Fra Milan e Inter sarà la sfida numero 234, di cui 173 giocate solamente in Serie A con un bilancio nelle sfide di campionato in casa rossonera che vede i rossoneri sulle 86 partite casalinghe vincenti in 29 occasioni, perdenti in 32 e con le restanti 25 in pari. 
In generale, il Milan nelle 118 partite giocate in casa nel derby ha vinto in 46 occasioni, pareggiato 32 volte e visto vincere l'Inter 40 volte.
Lo scorso anno la sfida finì per 0-0, mentre all'andata la partita è terminata col successo nei minuti finali dell'Inter grazie ad Icardi. Nelle ultime 6 partite casalinghe del derby, si sono ciclicamente alternate la vittoria del Milan a cui è sempre seguito un pareggio, mentre la vittoria nerazzurra in casa dei rossoneri, manca dalla stagione 2012/2013, quando i rossoneri non riuscirono a rimontare una rete nei minuti iniziali del difensore interista Samuel. 
L'ultima vittoria rossonera in campionato è invece della stagione 2015/2016, quando il Milan guidato dall'ex interista Mihaijlovic vinse per 3-0 grazie alle reti di Alex, Bacca e Niang e l'Inter sbagliò un rigore con Icardi sull'1-0 per il Milan, da allora 2 successi nerazzurri e 3 pareggi. 
Il Milan arriva a questa sfida con 5 successi consecutivi e cerca il 6°, mentre l'Inter nel 2019 ha raccolto solamente 11 punti in 8 partite, con un bilancio di 3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte, facendo peggio dei rossoneri che invece ne hanno conquistati 20, e sono dietro solo alla Juventus che guida la classifica dell'anno solare con 22 punti.
Il giocatore più presente è ancora il milanista Maldini, attuale dirigente rossonero che ne ha giocati ben 53, mentre il giocatore ad aver segnato più gol è l'attaccante rossonero Shevchenko che ha realizzato 14 gol in 20 presenze. Dei giocatori in attività, il più presente è Abate  con 15 presenze nella stracittadina, mentre il bomber è Icardi, dell'Inter con 5 reti in 12 derby giocati. 
Per il Milan il bomber è Suso che ha segnato 3 gol. 
L'unico ex della sfida è il milanista Laxalt, che venne portato in Italia proprio dai nerazzurri, anche se ha solo disputato il precampionato della stagione 2013/2014 prima di venire ceduto al Bologna ad agosto in piena sessione di mercato. 
Invece, per quanto riguarda le formazioni che vedremo in campo, per il Milan, mister Gattuso che non è stato squalificato e sarà regolarmente in panchina, può contare su tutta la rosa ad eccezzione di Bonaventura, e schiera la squadra col solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Calabria, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Paquetà a centrocampo, Suso, Piatek e Calhanoglu in attacco. 
Per quanto riguarda l'Inter mister Spalletti, conferma il modulo, il suo solito 4-2-3-1 con Handanovic in porta, D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Asamoah in difesa, Gagliardini e Brozovic gli arretrati di centrocampo, con Brozovic, Vecino e Politano più avanzati, a supporto di Lautaro Martinez unica punta. 



Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento