Atalanta - Milan | #PrePartita


Il 2019 del Milan è cominciato bene con la squadra che ha trovato sempre di più il suo equilibrio, cosa che gli ha consentito di mettere insieme dei buoni risultati in campionato e in Coppa Italia è stato eliminato il ben più quotato Napoli. I giocatori sembrano ben carichi e motivati, e tutti i reparti funzionano bene con un super Donnarumma, che sembra tornato sui livelli che l'avevano fatto conoscere al grande calcio, la difesa che tiene  la porta inviolata e i pericoli lontano, il centrocampo che fa filtro e sa ripartire, ed infine, l'attacco che in attesa dei migliori Suso e Calhanoglu ha finalmente quel centravanti in grado di fare la differenza con Piatek sempre più goleador. Senza dimenticare ovviamente, Cutrone, sempre decisivo e propositivo quando viene chiamato in causa.

Però la lotta per la zona Champions, obiettivo dichiarato della stagione, è sempre più difficile con 4 squadre divise da un punto e col Milan, per ora al 4° posto ma che deve guardarsi le spalle dalle rivali, ma con un'occhio pure al terzo posto lontano appena 4 punti. 
Ma, per il Milan che giocherà in anticipo stasera arriva un altro test importante contro una diretta rivale nella corsa Champions, cioè l'Atalanta che verrà affrontata allo stadio Atleti azzurri d'Italia alle ore 20.30 con diretta esclusiva su Dazn. 
Arbitro della sfida il signor Pasqua della sezione di Tivoli, e che ha diretto i rossoneri in 3 confronti, finora, con un bilancio di 3 vittorie. In questa stagione, peraltro, ha diretto le due sfide con Genoa alla 1 giornata e Sampdoria in Coppa Italia. 
A completare la squadra arbitrale, i signori Vuoto e Costanzo come assistenti di linea, Maresca sarà il 4° uomo, Orsato e Manganelli al VAR. 
Fra Atalanta e Milan sarà la sfida numero 139, con un bilancio a Bergamo di 15 vittorie nerazzurre, 24 pareggi e 30 vittorie milaniste in 69 confronti. 
All'andata la sfida finì sul 2-2, mentre la scorsa stagione finì sempre in pareggio, 1-1 il risultato, coi gol di Kessiè e nei minuti finali arrivò il pareggio di Masiello. 
Per l'Atalanta, un mini ciclo fatta da 7 partite, in cui non ha subito sconfitte contro il Milan, con 5 vittorie e 2 pareggi, mentre nelle precedenti 9 gare erano arrivate ben  6 sconfitte.
In questo campionato i bergamaschi hanno il miglior attacco, e in Duvan Zapata il suo bomber con 16 reti finora in Serie A, invece per il Milan, da dicembre ad oggi ha subito solamente 4 reti, primato che condivide col Barcellona nei maggiori campionati europei. 
L'Atalanta, inoltre, è andata sempre a segno nelle ultime 7 partite casalinghe con 16 reti segnate in  totale, dopo che per 3 partite era rimasta a secco. Il Milan, invece, è rimasto imbattuto nelle ultime 6 trasferte di campionato ed ha ottenuto 4 vittorie e 2 pareggi. 
Ex della sfida saranno: Pasalic, che ha giocato col Milan nella stagione 2016/2017, Bonaventura, Conti e Kessiè prodotti del vivaio bergamasco prima di essere ceduti seppur in diverse stagioni, proprio ai rossoneri.
Invece per quanto riguarda le formazioni che vedremo in campo, l'Atalanta di mister Gasperini, si schiera col solito 3-4-1-2 con Berisha in porta, Toloi, Palomino e Masiello in difesa, Hateboer, De Roon, Freuler e Castagne a centrocampo, Gomez ed Ilicic a supporto di Zapata in attacco. 
Il Milan di mister Gattuso, che ha dichiarato di andare Bergamo con l'elmetto, recupera anche Caldara e dovrà fare a meno dei soli Bonaventura e Zapata, e sarà confermato lo schieramento della squadra col 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Calabria, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Paquetà a centrocampo, Suso, Piatek e Calhanoglu in attacco. 


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento