Sampdoria - Milan | #PrePartita

Ritorna il calcio giocato in Italia dopo lo stop per le feste e l'inverno, ma non si riparte col campionato bensì con un turno di Coppa Italia e successivamente con la Supercoppa che verrà disputata in Arabia, prima di ritornare nel prossimo weekend, a giocare le partite della Serie A, col via alla fase finale, dato che resta da giocare solo il girone di ritorno. 
Nel frattempo siamo in pieno calciomercato, la cui chiusura è stata posticipata al 31 gennaio e che vede il Milan al centro di numerose trattative tra possibili giocatori in entrata e in uscita. Finora è arrivato il solo Paquetà ma ci sono voci anche su una possibile cessione di Higuain, perché secondo alcuni rumors, il giocatore non è felice a Milano e preferirebbe andare altrove, voce peraltro smentita dalla società, che ha ribadito come l'attaccante sia al centro del progetto e non andrà via, anche se Leonardo ha detto che si aspetta molti più gol dall'argentino, che dovrebbe trascinare i compagni e la squadra verso traguardi più ambiziosi. 
Il Milan, nonostante un finale di 2018 un po' travagliato, ha chiuso il campionato in 5a posizione a un solo punto dalla Lazio e dalla zona Champions, come non succedeva da moltissime stagioni, lasciando intravedere degli spiragli di gioco e di ambizioni di alta classifica, come non succedeva da un bel po' di stagioni. 
Si riparte, in questo 2019, da una competizione che nelle scorse stagioni ha visto la squadra protagonista, cioè la Coppa Italia visto che sono state centrate due finali, nel 2016 e nel 2018, e da Genova dove oggi alle ore 18 i ragazzi affrontano la Sampdoria, per il turno degli ottavi di finale, con diretta su Rai 2. 
Sarà il signor Fabrizio Pasqua di Tivoli a dirigere l'incontro con un due precedenti direzioni di gara coi rossoneri, una la scorsa stagione ed una in questa, ed in entrambe le occasioni sono arrivati dei successi per la squadra milanista.
A completare la squadra arbitrale i signori, Tolfo e De Meo come assistenti di linea, Fourneau come 4° uomo e al VAR Irrati e Tasso. 
Fra le due squadre ci sono stati finora 140 precedenti, di cui 12 in Coppa Italia, con 8 successi rossoneri e 4 blucerchiati, con nessun pareggio fra le due formazioni. Tra l'altro in 3 occasioni le squadre si sono affrontate negli ottavi di finale e su 5 partite disputate il Milan le ha vinte tutte e cinque, in più in due occasioni è poi arrivato in finale, nel 1998 e nel 2016 perdendo poi la finale in tutte e due le occasioni a Roma. 
Per la Sampdoria, sconfitta nell'ultima partita del 2018 dalla Juventus, 6 risultati utili consecutivi che l'hanno rilanciata anche in classifica, avvicinandola alle posizioni che valgono l'Europa, ora distante 1 solo punto. Il Milan, invece, nel mese di dicembre ha avuto un calo dovuto a prestazioni non sempre eccelse e, forse, al contraccolpo per l'uscita anticipata dalle competizioni europee, difatti sono arrivate solo due vittorie, contro Parma e Spal in casa, e in 4 partite di cui 3 consecutive, non sono arrivati nemmeno gol, con un digiuno importante per il bomber Higuain, che si è sbloccato il 29 dicembre contro la Spal, regalando il gol decisivo per la vittoria. 
In tutto questo scenario, i rossoneri non vincono in trasferta dal 4 novembre, quando batterono l'Udinese nei minuti di recupero finali con un gran tiro di Romagnoli.
Capitolo ex, sono in 3 e precisamente Saponara, attuale doriano ma con due stagioni in rossonero e qualche rara apparizione senza mai convincere appieno, Romagnoli, attuale capitano rossonero, che ha disputato la stagione del suo boom a Genova sponda Samdporia, nel 2014/2015, e Strinic, che è arrivato al Milan in estate dopo una stagione a Genova e che ritorna tra i convocati dopo mesi di stop a causa di problemi cardiaci. 
Invece, per quello che riguarda le probabili formazioni, la Sampdoria, di mister Giampaolo si schiera col solito 4-3-1-2 con Rafael in porta, Sala, Tonelli, Andersen e Murru in difesa, Linetty, Ekdal e Praet a centrocampo, Ramirez trequartista, in appoggio a Caprari e Quagliarella in attacco. 
Per il Milan, invece, mister Gattuso, deve rinunciare a Calabria, squalificato, oltre a Caldara, Biglia, Bonaventura e Suso. La formazione dovrebbe essere schierata col 4-3-3 con Reina in porta, Abate, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e il debuttante Paquetà a centrocampo, Castillejo, Higuain e Calhanoglu in attacco. 


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento