Milan - Napoli | #PrePartita

Debutto casalingo nell'anno nuovo per il Milan che disputerà la sua prima partita casalinga dell'anno solare, dopo 3 partite giocate in trasferta, e settimana di grande fermento a causa del calciomercato, che ha visto la partenza definitiva di Higuain, rientrato alla Juventus e da lì partito direzione Londra dove il Chelsea con Sarri in primis lo ha accolto, e al Milan è arrivato un nuovo centravanti, il bomber polacco Piatek che ha finora fatto molto bene al Genoa, segnando molti gol e attirando le attenzioni di molte squadre.

Anche se poi, alla fine a prevalere è stato il Milan che ha versato la somma e se l'è portato a casa, e adesso potrà schierarlo sperando che ripeta l'esperienza tra i rossoblu genoani e risolva il problema attacco dei rossoneri, un pò abulici anche in questa stagione. 
Ma le manovre di mercato non sembrano essere finite, e si lavora per l'esterno di attacco e il centrocampo, con una scadenza che si avvicina sempre di più, in quanto la sessione è aperta fino al 31 di gennaio e poi bisognerà aspettare luglio. 
Nel Milan, però, si spera anche nel recupero degli infortunati, Biglia e Caldara su tutti che dovrebbero tornare a Febbraio e dare una mano importante alla squadra, in particolar modo per lottare per la Champions. 
Nel frattempo a San Siro arriva il Napoli dell'ex tecnico Carlo Ancelotti, in piena lotta scudetto anche se un po attardato rispetto alla Juventus, che Sabato 26 Gennaio alle ore 20.30 affronterà il Milan a caccia di punti per difendere il 4° posto, con diretta esclusiva su Dazn. 
Arbitro della partita il signor Doveri della sezione di Roma, che ha 15 direzioni coi rossoneri con un bilancio di 12 vittorie del Milan, 2 pareggi e 1 sola sconfitta, patita lo scorso campionato proprio contro i partenopei. 
A completare la squadra arbitrale, i signori Peretti e Vuoto come assistenti di linea, Fourneau come 4° uomo, al VAR Giacomelli e Paganessi. 
Fra Milan e Napoli sono state 161 le partite giocate, e il bilancio a San Siro su 80 partite dice 37 vittorie rossonere, 27 pareggi e 16 successi partenopei. 
La sfida di andata si è conclusa sul 3-2 per il Napoli, che recuperò il doppio svantaggio e riuscì a vincere, mentre lo scorso anno la partita si concluse per 0-0 grazie ad una parata miracolosa di Gigio Donnarumma che negò la gioia del gol a Milik e pesò tantissimo per lo scudetto.
Bilancio negativo però negli ultimi incontri, visto che il Milan nelle ultime 15 partite disputate con gli azzurri, ne ha vinto solamente 1, pareggiando in 5 occasioni e perdendo in 9. 
L'ultima vittoria rossonera risale addirittura alla stagione 2014/2015 quando con un gol per tempo di Menez e Bonaventura il Milan riuscì a portare a casa i 3 punti, poi da allora altre 8 partite con 2 pareggi e ben 6 sconfitte. 
Il Napoli, ha vinto 3 delle ultime 5 trasferte contro il Milan, mentre nelle precedenti 19 trasferte non aveva mai vinto, subendo 9 sconfitte e pareggiando in 10 occasioni. In questa stagione i partenopei hanno subito una sconfitta Milano ma contro l'Inter e non perdono con entrambe le squadre dalla stagione 2010/2011. 
Per il Milan nelle ultime quattro partite sono arrivati quattro clean sheets, e la porta di Gigio Donnarumma è rimasta inviolata. 
Ex della sfida saranno: Abate, che giocò la prima stagione del Napoli di De Laurentiis e Reina che ha disputato diverse stagioni coi partenopei, nel Milan, e Verdi, prodotto del settore giovanile rossonero e Ancelotti, attuale mister napoletano ma prima calciatore e poi allenatore plurivincente del Milan e che militano nel Napoli attuale.
Invece, per quello che riguarda le formazioni che dovremo ammirare in campo, nel Milan mister Gattuso ha indisponibili Bonaventura, Biglia, Caldara, a cui si sono aggiunti Zapata e Reina, invece il nuovo arrivato Piatek è già a disposizione, per cui solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma in porta, Calabria, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Paquetà a centrocampo, Suso, Cutrone e Calhanoglu il tridente d'attacco. 
Mister Ancelotti, invece ha tutti a disposizione e dovrebbe schierarsi col 4-4-2 con Meret in porta, Malcuit, Albiol, Koulibaly e Ghoulam in difesa, Callejon, Diawara, Hamsik e Fabian Ruiz a centrocampo, Insigne e Milik in attacco.



Manfredi Restivo
Amazing Milan


Nessun commento:

Posta un commento