Juventus - Milan | #PrePartita


Primo trofeo della stagione in palio, quello della Supercoppa d'Italia, anche se si riferisce allo scorso campionato mettendo di fronte la vincitrice di Campionato e Coppa Italia da una parte e l'altra finalista della Coppa dall'altra, cioè Juventus e Milan che si contenderanno il trofeo in una partita secca di fronte ai tifosi arabi, in quella che è tradizionalmente la partita che apre la stagione ma che è stata posticipata a Gennaio dalla Lega e si giocherà oggi. 

Le due squadre arrivano in maniera diversa alla partita, la Juventus è nuovamente prima in campionato e non ha nemmeno perso una gara, il Milan è entrato in crisi nel mese di dicembre ed è attualmente 5° in classifica e ha alcuni giocatori come Higuain e Calhanoglu al centro del mercato, difatti Leonardo è rimasto a Milano per seguire più da vicino le vicende del calciomercato, si parla di Piatek del Genoa e attuale capocannoniere della Serie A in partenza direzione Milan per poter lasciare partire il Pipita, che ha chiesto la cessione ai rossoneri, non sentendosi più protagonista e coinvolto nel progetto Milan come riferiscono gli analisti del mercato. 
Però adesso le chiacchiere devono essere messe da parte, perchè si fa sul serio e c'è la possibilità di vincere un trofeo, dato che la partita di stasera lo mette in palio, e per la nuova proprietà sarebbe la prima coppa da mettere in bacheca. 
La sfida si giocherà in Arabia Saudita al King Abdullah Stadium dove oggi dalle ore 18.30 italiane andrà in scena la partita con diretta in chiaro su Rai 1.
Arbitro del match il signor Banti della sezione di Livorno, che ha finora diretto 25 confronti dei rossoneri con un bilancio di 7 vittorie, 10 pareggi e 8 sconfitte. In questa stagione ha arbitrato solo 1 partita, il pareggio in trasferta contro la Lazio, mentre ha un precedente con le due squadre, nella stagione 2012/2013, quando la Juventus si impose per 1-0 con gol decisivo di Vidal.
A completare la squadra arbitrale, troviamo Preti e Passeri come assistenti di linea, Di Bello come 4° uomo, Guida e Vuoto al VAR invece.
Fra Milan e Juventus sarà la sfida numero 230 in totale, la 3 invece in Supercoppa, con un bilancio di 67 successi rossoneri, e 89 bianconeri, più 73 pareggi. 
In Supercoppa, invece, entrambe le sfide si sono concluse in parità nei tempi regolamentari e supplementari, e sono stati poi necessari i calci di rigore. Il bilancio in quel caso è in parità con un successo a testa, difatti vinse la Juventus per 6 a 4 nel 2003/2004, e vinse il Milan nel 2016/2017 regalando l'ultimo trofeo all'allora presidente Silvio Berlusconi. 
Caso curioso, in entrambe le occasioni la sqaudra perdente, a fine stagione vinse il campionato.
In questa stagione, le due squadre si sono affrontatate a San Siro, e la sfida se l'è aggiudicata la Juventus per 2-0 coi gol di Mandzukic e Cristiano Ronaldo. 
La Juventus nelle ultime 28 partite casalinghe ne ha vinte 16, il Milan può invece vantare solo 6 successi casalinghi nello stesso periodo, inoltre al Milan, il successo in trasferta contro la Juve manca dalla stagione 2010/2011, gol decisivo di Gattuso, mentre negli ultimi 65 incontri i bianconeri ne hanno vinti 28 con 89 gol fatti, mentre i rossoneri 17 con reti messe a segno.
Ex della sfida saranno: nella Juve Bonucci, che ha giocato la scorsa stagione ed era il capitano del Milan, De Sciglio, prodotto delle giovanili che ha lasciato i rossoneri nell'estate 2017, e mister Allegri, quattro stagioni sulla panchina del Milan con lo scudetto del 2011 vinto in bacheca; nel Milan troviamo Higuain, che ha disputato due stagioni a Torino e Caldara, acquistato dall Juve ma mai sceso in campo con la maglia bianconera, prima del passaggio in rossonero. 
In campo, invece per la Juventus di mister Allegri dovrebbe andare col 4-3-3 con Szczesny in porta, Cancelo, Bonucci, Chiellini e Alex Sandro in difesa, Matuidi, Pjanic e Betancur a centrocampo, Dybala, Cristiano Ronaldo e Douglas Costa in attacco.
Per quello che riguarda il Milan, mister Gattuso deve fare a meno di Biglia, Bonaventura e Suso che sono out per infortunio ed ha un solo dubbio in attacco perché Higuain non è al meglio per l'ifluenza, per cui solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma in porta, Abate, Zapata, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Bakayoko e Paquetà a centrocampo, Castillejo, Higuain o Cutrone e Calhanoglu in attacco. 



Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento