Bologna - Milan | #PrePartita


Si chiude la 16a giornata di Serie A che ha visto un lungo spezzatino, con le prime partite disputate sabato e l'ultima il martedì sera e che vedrà il Milan in campo per completare la giornata. Impegno fondamentale, anche per ripartire dopo la delusione conseguente all'uscita dall'Europa League, da cui i rossoneri sono usciti rimediando una brutta figura a causa degli errori commessi che hanno compromesso il risultato e determinato poi la conseguente eliminazione. 

Da lì sono ripartite le solite voci su nuovi allenatori e nuovi giocatori, queste ultime alimentate dall'ormai imminente riapertura del calciomercato, in cui il Milan, per bocca del capo dell'area sport Leonardo interverrà a centrocampo e in attacco.
In settimana inoltre, è pure arrivata la sanzione Uefa, sulla violazione del Fair Plat finanziario, che ha comminato una multa, e che prevede pure la limitazione della rosa nelle prossime competizioni europee, oltre all'obbligo di rientrare nei parametri coi prossimi bilanci pena una esclusione dalle Coppe, sanzione questa, che per il Milan sarebbe un'onta ancora più grande, dato il blasone e la storia europea. 
In mezzo a tutto ciò, si ritorna a giocare per il campionato, e i rossoneri dovranno farlo con ancora più entusiasmo, voglia e cattiveria, visto che è rimasto come solo grande obiettivo, e che date le difficoltà delle rivali, si può pur nelle mille difficoltà che ha palesato la squadra, provare a lottare per la zona champions, che in questa stagione sembra molto alla portata, anche alla luce dei risultati di domenica e lunedì che hanno visto gli stop per Torino e Lazio, avversarie dirette e prossime in classifica su cui con i 3 punti si potrebbe allungare e mettere un minimo di distacco. 
Per questo, stasera a Bologna, il Milan alle ore 20.30 contro la squadra felsinea guidata da Pippo Inzaghi dovrà cercare di lottare per ottenere il massimo risultato. 
La partita trasmessa in esclusiva sui canali Sky, sarà diretta dal signor Maresca di Napoli, che ha già diretto in 4 occasioni i rossoneri con un bilancio di 3 vittorie e 1 pareggio. Sarà questa la 2° direzione stagionale, avendo già arbitrato il confronto interno contro la Sampdoria finito 3-2 per il Milan.
A completare la squadra arbitrale Manganelli e Carbone come assistenti di linea, Fabbri come 4° uomo, Valeri e Meli al VAR.
Fra Bologna e Milan sarà la sfida numero 177, e finora al Dall'Ara il bilancio è di 30 vittorie bolognesi, 22 pareggi e 35 successi milanisti. Lo scorso anno la sfida finì con la vittoria del Milan per 2 a 1 coi gol di Calhanoglu e Bonaventura e col gol della bandiera felsinea di De Maio sul finale.
Il Bologna ha perso gli ultimi 5 confronti contro il Milan in campionato, e non è mai successo che arrivasse a 6 la serie negativa, inoltre i rossoneri sono la squadra contro cui il Bologna ha subito più reti in Serie A, sono ben 219 in 140 confronti con una media di 1,6 gol a partita. 
Questa partita, inoltre, per i felsinei è molto importante perché hanno raccolto pochi punti, sono 11 in 15 partite e la posizione del mister Inzaghi è traballante, infatti si parla di possibile esonero se arrivasse una nuova sconfitta per cercare di invertire la rotta. 
Caso curioso, potrebbe essere proprio il Milan, che Pippo Inzaghi ha portato ai vertici con i suoi gol, la squadra che lo manda a casa, dopo un avvio di campionato molto difficile col Bologna spesso in difficoltà nel gioco e nei risultati. 
Ma se Atene piange nemmeno Sparta ride, e quindi attenzione anche alla situazione opposta con mister Gattuso che in caso di passo falso vedrebbe alimentare il fuoco della critica specie dopo l'eliminazione patita giovedì scorso in Europa League, e non crediamo verrà esonerato però farebbe salire le percentuali di una sua cacciata. 
Ex della sfida saranno: nel Bologna Destro, Poli e appunto Pippo Inzaghi, nel Milan invece il solo Laxalt che ha disputato la sua prima stagione italiana proprio al Bologna.
Per quanto riguarda le probabili formazioni, Pippo Inzaghi schiera la sua sqaudra col 3-5-2 con Skorupski in porta, Calabresi, Danilo ed Helander in difesa, Mattiello, Poli, Nagy, Orsolini e Dijks a centrocampo, Santander e Palacio in attacco. 
Il Milan di mister Gattuso recupera due elementi importanti come Musacchio e Romagnoli che sono stati convocati ma che andranno in panchina data la loro condizione non ottimale e si schiera col 4-4-2 con Gigio Donnarumma in porta, Calabria, Abate, Zapata e Rodriguez in difesa, Suso, Kessiè, Bakayoko e Calhanoglu, atteso da una prova convincente a centrocampo, Higuain e Cutrone in attacco.


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento