Milan - Dudelange | #PrePartita

Settimana di coppe europee per le squadre italiane, che dopo la ripresa affrontano le ultime due giornate della fase a gironi prima della pausa invernale e che ormai vede i gruppi ormai in fase di definizione con la classifica ben delineata in quasi tutti i gironi, e che in queste ultime giornate si completeranno con le qualificazioni necessarie.
Anche il Milan è impegnato nelle qualificazioni, visto che ha perso il primato del girone F di Europa League a vantaggio del Betis Siviglia, e si giocherà l'accesso al tabellone dei sedicesimi di finale nelle ultime due partite del girone.

Ci arriva a questa sfida, un po incerottato e con gli uomini contati, ma comunque la squadra è viva e lo ha dimostrato nella trasferta di Roma contro la Lazio, in cui ha strappato un punto importante per continuare la lotta ai posti Champions, contro una diretta concorrente, perché la Lazio punta anch'essa allo stesso obiettivo.
In sede di mercato la società è pienamente operativa con Leonardo e Maldini, che cercano sostituti per poter completare la rosa in vista della seconda parte di stagione e dalla prossima settimana, il Milan avrà nuovamente un ad, con Gazidis che entrerà nel pieno dei suoi poteri.
Nel frattempo, oggi alle ore 18.55 a San Siro arrivano i lussemburghesi del Dudelange per la 5ª giornata del gruppo F di Europa League con diretta esclusiva sui canali Sky.
Arbitro della partita sarà il russo Bezborodov, che non ha nessun precedente coi rossoneri in Europa.
A completare la squadra arbitrale, Danchenko e Gavrilin come assistenti di linea, Vorontsov come 4º uomo, Levnikov e Kazartsev come addizionali di porta.
Fra Milan e Dudelange c’è un solo precedente, quello giocato lo scorso ottobre e che ha visto prevalere i rossoneri per 1-0 con gol di Higuain.
Invece, ci sono ben 6 precedenti con squadre lussemburghesi per il Milan, che ha vinto in tutte e 6 le occasioni con un bilancio di 30 gol fatti e solo 1 subito.
I rossoneri, però, non vincono in Europa da ben due turni, e hanno bisogno di punti perché sono a pari merito con i greci dell’Olympiakos, con cui si giocheranno molto probabilmente la qualificazione all’ultima giornata, nello scontro diretto.
Anche se una sconfitta dei greci contro il Betis e una contemporanea vittoria del Milan, potrebbe mettere in discesa la qualificazione. 
Nelle ultime due stagioni in Europa League per i rossoneri a San Siro, su 9 partite totali sono arrivate 6 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, mentre il Dudelange è alla ricerca dei primi punti europei.
Nel gruppo F, finora, per il Milan in 4 partite sono arrivate 2 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta che hanno fruttato 7 punti, mentre il Dudelange, ha perso tutte le partite e messo a segno 1 solo gol nella competizione, nello scorso turno contro l’Olympiakos.
In campo, i rossoneri di mister Gattuso, devono far fronte alle numerose assenze per infortunio e ci sarà spazio anche per un po’ di turnover in vista degli impegni ravvicinati fino a Natale tra campionato e coppe, per cui il modulo sarà il 4-4-2 con Reina tra i pali, Calabria, Simic, Zapata e Laxalt in difesa, Halilovic, Bertolacci, Bakayoko e Calhanoglu a centrocampo, con Higuain e Cutrone in attacco.
Invece il Dudelange si schiera con un modulo speculare, cioè 4-4-2 con Frising in porta, Malget, Prempeh, Schnell ed El Hriti in difesa, Stolz, Stelvio, Courturler e Kruska a centrocampo, Turpel e Sinani in attacco.


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento