Le emoji pagelle di Milan 0-2 Juventus

DONNARUMMA 6: Può far poco nelle circostanze dei gol subiti. Prestazione ordinaria. 👌

ABATE 5,5: Lascia troppa libertà ad Alex Sandro. E' in continua sofferenza fino a quando viene sostituito. 👇(Dal 75' BORINI s.v :

ZAPATA 5,5: Una gara diligente rovinata da un mezzo errore in cui Cristiano Ronaldo ha mostrato tutta la sua eccellente bravura. 👀

ROMAGNOLI 6: Riesce a disimpegnarsi con qualità agli avanti bianconeri. Non ha colpe specifiche su i gol presi. 👋

RICARDO RODRIGUEZ 5: Viene sovrastato da Manduzkic nella circostanza del primo vantaggio bianconero. Un errore che inevitabilmente condiziona il resto della sua partita. 👎



CALHANOGLU 5,5: Non una grande prova. Si sacrifica ma non si vedono i gol e gli assist della stagione 2018. ✋ (Dal 75' LAXALT 5: Entra giusto in tempo per combinare un pasticcio: perde il pallone da cui nasce il 2-0 bianconero. 😢 ) 

KESSIE 6: Leonino. Si butta su ogni pallone vagante ed è uno dei positivi della sua squadra. 💢

BAKAYOKO 6: Tiene botta e conferma il buon periodo di crescita. L'ex giocatore di Monaco e Chelsea tiene bene il confronto con i centrocampisti juventini. 💪

SUSO 6,5 (il migliore) : Da una sua intuizione nasce l'azione culminata con il calcio di rigore. E' sempre il più pimpante fra le fila rossonere. ❤

HIGUAIN (il peggiore) 4,5:  Sbaglia il calcio di rigore che avrebbe potuto cambiare parzialmente la partita. Si fa cacciare perdendo completamente la testa nel finale di gara. Prestazione deludente. 

CASTILLEJO 5: Fumoso e sovente irritante. Non riesce ad essere mai incisivo. 😒 (Dal 62' CUTRONE 6: Da l'anima per cercare di rendersi pericoloso dalle parti di Chiellini e soci. Con lui in campo il Milan tiene meglio la profondità. 👋)


GATTUSO 6: Il suo Milan fa una partita onesta, a tratti gagliarda. Il mister calabrese viene tradito dal suo giocatore migliore proprio nel momento del bisogno. La sua squadra è a meno uno dal quarto posto e in piena corsa per qualificarsi per i sedicesimi dell'europa league. Metterlo discussione,dopo ogni sconfitta, non è una cosa da società seria e ambiziosa. Forse è ora di porre qualche critica anche nei confronti del direttore generale. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento