Milan - Olympiacos | #PrePartita


Archiviata la bella prestazione che ha consentito la vittoria contro il Sassuolo in campionato, è tornato il sereno nelle fila dei rossoneri, con le possibili voci sull'esonero di Gattuso e la sostituzione con Conte per il momento scacciate via, anche se, molto probabilmente, continueranno per tutta la stagione, soprattutto se ci dovessero essere altri risultati non all'altezza e la squadra non riuscisse a centrare gli obiettivi prefissati. Ma al momento sembra esserci unità di intenti tra la nuova dirigenza guidata dal presidente Scaroni con il mister, e questa situazione, non può non favorire la fiducia della squadra e l'arrivo di altri risultati positivi, che sicuramente e da sempre, si sa, sono il miglior modo per far crescere il morale e la convinzione della squadra e di conseguenza anche la posizione in classifica. 

 Però non c'è momento per fermarsi a pensare per il Milan, che scende di nuovo in campo per la seconda giornata della fase a gironi dell'Europa League e fa il debutto stagionale europeo a San Siro stasera per affrontare i greci dell'Olympiacos, altra squadra del girone, con diretta esclusiva sui canali Sky a partire dalle 18,55. 
Arbitro della sfida sarà lo scozzese Bobby Madden, che non ha precedenti con la squadra rossonera e sarà quindi alla sua prima direzione, e a completare la squadra arbitrale avremo gli assistenti di linea, Connor e Ross, il 4° uomo Carr e come addizionali di porta Robertson e McLean. 
Fra Milan e Olympiacos c'è un solo precedente ufficiale, nella Coppa dei Campioni del 1959-1960, quando le squadre si affrontarono nei sedicesimi di finale e a passare il turno furono i rossoneri in virtù del pareggio per 2-2 ottenuto ad Atene e della vittoria a Milano per 3-1. 
Nella fase a gironi di questa competizione, per il Milan è arrivata solo 1 sconfitta, quella dello scorso anno contro il Rijeka in trasferta, e comunque, a qualificazione già acquisita, per il resto il bilancio parla di 4 vittorie e 2 pareggi. 
A questa sfida i rossoneri arrivano in testa solitari al girone in virtù della vittoria nella prima giornata e del pareggio tra Betis ed Olympiacos, e con una ulteriore vittoria stasera potrebbe complicare la qualificazione ai greci e, quindi, avere una rivale in meno nelle giornate successive. 
Nelle rose delle due squadre non ci sono ex, ma nei greci c'è qualche vecchia conoscenza del calcio italiano a cominciare dal capitano Vasilios Torosidis visto con Roma e Bologna o Lazaros Christodoulopous che lo scorso anno militava nell'AEK Atene e che affrontò il Milan nella fase a gironi. 
Invece, per quello che riguarda, le formazioni che scenderanno in campo, per il Milan, il mister Gattuso recupera Higuain e quindi dovrà fare a meno dei soliti, Conti, Strinic, Montolivo e Caldara e conferma il modulo 4-3-3 con Reina tra i pali, Calabria, Zapata, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Bakayoko, Biglia e Bonaventura a centrocampo, Castillejo, Higuain e Calhanoglu in attacco. 
Invece, l'Olympiacos guidato da Pedro Martins dovrebbe schierarsi col 4-2-3-1 con Gianniottis in porta, Torosidis, Meriah, Cissè e Koutris in difesa, Guillherme e Nacho interni i due arretrati di centrocampo, con Fetfatzidis, Fortounis e Podence i tre avanzati, a supporto della punta Guerrero. 


Manfredi Restivo
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento