Inter - Milan | #PrePartita

La seconda pausa delle nazionali è finita e ha portato fortuna all'Italia perché ha ritrovato il successo e scacciato l'incubo della lega B della Nations League mettendo a tacere, per il momento, le critiche sul gioco e sui risultati che avevano caratterizzato la prima fase della gestione Mancini. 

Adesso ci si rituffa nuovamente sulle competizioni per club e riparte la Serie A, e per il Milan, che ha sempre sofferto queste pause bisognerà continuare ad offrire buone prestazioni e raccogliere punti per continuare a scalare posizioni e a salire in classifica per cercare di non perdere le posizioni Champions, obiettivo ambizioso della nuova società americana che sta cercando di costruire una squadra che possa tornare ad alti livelli. 
Difatti, negli scorsi giorni, è stato messo a segno un colpo importante e in prospettiva visto che ha solo 21 anni, anche se Kakà e Neymar lo hanno definito un potenziale crack dei prossimi anni del calcio, e di sicuro uno dei migliori talenti brasiliani del momento. Si tratta di Paquetà, che il Milan ha già acquistato e sarà disponibile da gennaio 2019 e la memoria ci riporta ai blitz in brasile di Leonardo, quando arrivarono Kakà, Pato e Thiago Silva.  
Per il momento però bisogna concentrarsi sulla Serie A, visto che ci sarà un impegno ostico e importante contro una squadra che sta giocando bene e ambisce a crescere ancora, ed inoltre, è sempre difficile affrontare perché la partita in questione è il derby di Milano, e l'avversario l'Inter contro cui il Milan giocherà in trasferta, anche se lo stadio sempre San Siro è, Domenica 21 Ottobre alle ore 20.30 con diretta esclusiva sui canali Sky. 
Arbitro della sfida sarà il signor Guida di Torre Annunziata che ha già diretto in 21 occasioni i rossoneri con un bilancio di 10 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. 
In questa stagione ha diretto la gara del Milan contro la Roma vinta col gol di Cutrone allo scadere e invece, ha diretto 2 volte il derby, nella stagione 2014/2015 e il risultato fu di 1-1 e nella scorsa stagione nei quarti di finale di Coppa Italia coi rossoneri che passarono il turno grazie al gol nei supplementari di Cutrone
A completare la squadra arbitrale, i signori Meli e Passeri come assistenti di linea, Maresca come 4° uomo e al VAR Irrati e Giallatini. 
Fra Milan ed Inter sarà la sfida numero 233 nelle diverse competizioni e il bilancio vede il Milan in vantaggio 84 a 80 nel numero di derby vinti, con 68 pareggi, anche se in trasferta, il bilancio parla di 38 vinti dai rossoneri e 40 dai nerazzurri. 
Lo scorso anno la partita finì col risultato di 3-2 con la tripletta di Icardi che riuscì nei minuti finali a decidere una sfida equilibrata e che sembrava destinata all'ennesimo pareggio. 
Negli ultimi 8 derby ci sono stati ben 5 pareggi, con 1 vittoria rossonera e 2 nerazzurre a completare il quadro, L'ultimo derby è finito a reti inviolate, e ha interrotto una striscia di 3 derby in cui entrambe le squadre avevano segnato. 
Per l'Inter, 6 degli ultimi 8 successi in campionato sono arrivati nel girone d'andata e senza aver subito gol 
Il Milan, assieme alla Juventus, è la squadra che è rimasta meno partite a secco di gol in trasferta, soltanto in due occasioni. 
Icardi, il giocatore da temere di più fra i nerazzurri, in quanto ha segnato 4 reti con soli 5 tiri nello specchio negli ultimi 3 derby giocati, mentre tra i rossoneri, occhio a Suso che ha segnato spesso all'Inter e finora ha realizzato 3 gol e offerte sempre ottime prestazioni nel derby- 
Il marcatore all time di questa speciale classifica è sempre Shevchenko che ha segnato ben 14 gol contro l'Inter.
L'unico ex della sfida è il rossonero Laxalt, che è arrivato in Italia grazie all'Inter, anche se non ha mai disputato partite in nerazzurro ed è poi stato ceduto definitivamente. 
Per quanto riguarda le probabili formazioni, mister Spalletti schiera il solito moduolo 4-2-3-1 con Handanovic in porta, D'Ambrosio, De Vrij, Skriniar e Asamoah in difesa, Gagliardini e Brozovic i due arretrati di centrocampo, con i tre più avanzati che saranno Politano, Nainggolan e Perisic, davanti ad Icardi unica punta.
Per il Milan mister Gattuso, che finora non ha mai perso il derby da quando siede sulla panchina rossonera, infermeria svuotata anche se Conti, Strinic e Montolivo non sono ancora disponibili ma per il resto sono tutti recuperati, con in campo la squadra col solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Calabria in vantaggio su Abate come terziino destro, poi Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Biglia e Bonaventura a centrocampo, Suso, Higuain e Calhanoglu in attacco,



Manfredi Restivo
Amazing Milan




Nessun commento:

Posta un commento