Sassuolo - Milan | #PrePartita

Le prime uscite stagionali rossonere non sono state tutte rose e fiori, e sono montate diverse polemiche tra i tifosi, perché la squadra non sa più vincere e, anzi, ha buttato via diversi punti partendo da situazioni di vantaggio, facendosi rimontare con dei blackout clamorosi e molto strani. 
Alcuni tifosi, chiedono già la testa di Gattuso, che ha ricevuto la fiducia della società e negli scorsi giorni a Milanello c'è stato un vertice tra la dirigenza al completo e il mister a cui ha partecipato pure Gordon jr. 

La squadra, a discolpa di Gattuso, non sembra aver ancora compiuto il salto di qualità che ci si aspettava, nemmeno tra i vecchi che la scorsa stagione avevano trascinato il Milan a riagguantare l'Europa con un girone di ritorno entusiasmante frutto di diverse prestazioni eccelse. 

A queste cose, si aggiungono anche, gli infortuni che hanno falcidiato l'attacco e che costringeranno Gattuso a reinventarsi la parte offensiva, con Higuain fuori gioco, Borini acciaccato e Cutrone non ancora al meglio perché di rientro da un infortunio, e in tutto ciò non si  potranno più commettere passi falsi, perchèéè vero che la fiducia c'è ancora ma se si continua così la pazienza potrebbe non bastare e allora l'avvicendamento in panchina diventerebbe probabile. 
E per, ripartire e trovare punti ed entusiasmo, si comincia dalla trasferta di Reggio Emilia, al Mapei Stadium contro il Sassuolo del patron Squinzi, tifosissimo rossonero, con diretta dalle ore 20.30 sui canali sky.
Arbitro della sfida sarà il signor Giacomelli della sezione di Trieste, che ha diretto il Milan in 11 occasioni finora, con un bilancio di 6 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte, una delle quali proprio contro il Sassuolo, nella stagione 2015/2016 e terminata 2-0 per i neroverdi coi gol di Duncan e Sansone. 
Fra le due squadre, ci sono 11 precedenti, di cui 5 giocati al Mapei Stadium, con un bilancio di 2 vittorie Milan e 3 Sassuolo
I neroverdi, nelle prime 3 sfide riuscirono a vincere con una media di 3 gol a partita, e furono un'autentica bestia nera, con Berardi che fece più volte male al Milan.
Le ultime due sfide, invece, hanno visto prevalere i rossoneri, che hanno sfatato il tabù del Mapei Stadium, vincendo senza subire reti, come lo scorso anno, quando la squadra si impose per 2-0 coi gol di Romagnoli e Suso. 
Sassuolo e Milan, hanno pareggiato solo una partita in Serie A, quella giocata a San Siro nello scorso girone di ritorno, prima c'erano stati 4 successi neroverdi e 5 rossoneri. 
Il Sassuolo, ha vinto 5 delle ultime 6 partite casalinghe in campionato, dopo aver chiuso una serie di 7 partite senza successi, ed in questo campionato ha finora espresso un buon calcio. 
Per il Milan, c'è il mal di trasferta, visto che nelle ultime 7 sfide giocate lontano da San Siro, ha vinto solo una volta, e poi ha ottenuto 4 pareggi e 2 sconfitte, subendo sempre gol tra le altre cose. 
E' inoltre, l'unica squadra di Serie A, che finora ha sempre subito gol, non riuscendo a chiudere una partita con la porta inviolata, con 1 rete subita nel primo tempo e ben 7 sulle 8 totali incassate, nel secondo tempo in questo campionato.
Infine, i precedenti tra De Zerbi e Gattuso in Serie A, non lasciano ben sperare, visto che lo scorso anno, il Milan, concesse 4 punti sui 6 disponibili al Benevento, squadra ampiamente retrocessa. 
Per quello che riguarda gli ex in campo, troviamo nel Sassuolo Boateng, pedina fondamentale nello scacchiere di Allegri che vinse lo scudetto nel 2011, Locatelli, cresciuto nei rossoneri e passato al Sassuolo in estate e Matri, cresciuto anche lui a Milanello e passato senza lasciare traccia in prima squadra, nessun ex rossoverde, invece, tra le fila del Milan
In campo, invece, per il Sassuolo mister De Zerbi, schiera la sua squadra col 4-3-3 con Consigli in porta, Lirola, Marlon, Ferrari e Rogerio in difesa, Sensi, Locatelli e Bourabia a centrocampo, Berardi, Boateng e Di Francesco in attacco. 
Il Milan, invece, dovrà fare a meno dei soliti Conti, Strinic e Montolivo a cui si sono aggiunti Higuain, che non ha ancora recuperato e Caldara, con Borini convocato ma non in perfette condizioni. Per cui mister Gattuso schiera il solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma tra i pali, Abate, Musacchio, capitan Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Biglia e Bonaventura a centrocampo, Suso, Castillejo e Calhanoglu in attacco. 


Manfredi Restivo
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento