Le emoji pagelle di Milan 5-1 Fiorentina

DONNARUMMA 6: Mai impegnato nel pomeriggio milanese. Può fare ben poco sul gol realizzato da Simeone. 👍

CALABRIA 6: Tiene a bada Chiesa facendosi notare con ottime chiusure difensive. 👊

BONUCCI (il peggiore) 5,5: Perde il pallone che porta al vantaggio viola. Nella ripresa sale di livello, ma è il protagonista di uno dei pochi errori della giornata rossonera. 👎

ROMAGNOLI 6,5: Gioca meglio rispetto al compagno di reparto. Senza di lui in un momento decisivo della stagione la squadra ha iniziato a perdere punti pesanti. Garanzia. 6,5. ✌

RICARDO RODRIGUEZ 6: Prestazione sulla linea delle ultime stagionali. Alti e bassi, non irreprensibile nella circostanza del gol di Simeone. 

KESSIE 6,5: Primo tempo di grande intensità. Cala nella ripresa, ma dopo 54 partite stagionali lo possiamo perdonare. 💨

LOCATELLI 6: Si disimpegna bene nell'ultima partita stagionale con la maglia rossonera interpretando il ruolo in maniera differente rispetto a Biglia. 

BONAVENTURA 7: Ottava rete in campionato per il marchigiano, record in carriera. Non sappiamo se sarà l'ultima partita con la maglia rossonera, in ogni caso grazie per l'attaccamento mostrato alla squadra in questi anni disgraziati dal punto di vista sportivo. 💗 (Dal 85' TORRASI s.v : ) 

CUTRONE (il migliore) 7,5: Chiude la prima stagione da professionista con 10 gol in campionato, 18 stagionali. Non male il ragazzino proveniente dalla primavera. 💪 (Dal 70' ANDRE SILVA 6: Partecipa alla festa finale impensierendo raramente il portiere avversario. 👉) 

KALINIC 6,5: Realizza il gol del 3-1 che chiude definitivamente la stagione. Una buona prestazione che non riabilita la stagione difficile appena conclusa. 😖

CALHANOGLU 7: Il suo finale di campionato fa ben sperare per la sua crescita futura nel Milan. Prende un cartellino giallo pesante che gli farà saltare la finale di supercoppa italiana. 

GATTUSO 7: Chiude bene la stagione qualificandosi direttamente per i gironi dell'Europa League. Il suo Milan è una squadra con idee a cui mancano alcuni elementi di esperienza per poter fare il salto di qualità definitivo per la Champions League. Il mister è una delle poche note positive di una stagione disgraziata. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 




Nessun commento:

Posta un commento