Juventus - Milan | #PrePartita

Messo di lato il campionato, con la vittoria convincente contro il Verona che ha nuovamente riportato i rossoneri al 6° posto, facendoci scavalcare l'Atalanta,  è ora di tuffarsi in una finale, quella conquistata a febbraio contro la Lazio e che vale la Coppa Italia, un trofeo che manca nella bacheca rossonera dal 2003 e che sarebbe il primo della nuova proprietà cinese.

Proprio per l'importanza che questa finale ha, sarà presente in tribuna anche il presidente Yonghong Li, giunto dalla Cina apposta nei giorni scorsi, per caricare la squadra e far sentire tutta la vicinanza della proprietà alla squadra, che si spera possa alzare al cielo questo trofeo

.

La finale si disputerà come di consueto ormai da qualche stagione, in una gara unica e allo stadio Olimpico di Roma Mercoledì 9 Maggio  fra Juventus e Milan alle ore 21 con diretta su Rai 1.
Arbitro della sfida sarà il signor Damato della sezione di Barletta che sarà alla 25° direzione coi rossoneri, con un bilancio di 12 vittorie Milan, 7 pareggi e 5 sconfitte. 
Ha già diretto due confronti fra le due squadre in Serie A, con una sfida vinta da entrambe e la Supercoppa dello scorso anno vinta dai rossoneri ai rigori per 4-5. 
A completare la squadra arbitrale, Di Fiore e Dobosz come assistenti di linea, Guida come quarto uomo e al VAR Irrati e Vuoto. 
Questo sarà il 3° confronto stagionale fra Milan e Juventus che ha vinto entrambe le sfide con 5 gol segnati e solo uno subito.
Per la Juventus questa sarà la 4 finale consecutiva e ha già vinto le precedenti 3, 2 giocate e vinte contro la Lazio, 1 nel 2015-2016 proprio contro il Milan.
In Coppa Italia invece sarà la quarta finale fra bianconeri e rossoneri, con la Juventus che si è aggiudicato il trofeo per 3 volte nel 1941-42, 1989-90 e 2015-2016, il Milan, invece, vinse solamente nel 1972-73.
Ci sono poi altri confronti sempre in finali, nel 2002-03 in finale di Champions con la vittoria ai rigori milanista, nel 2003-04 in Supercoppa Italia con la rivincita bianconera sempre ai rigori, e sempre in Supercoppa Italiana, la vittoria del Milan a Doha con la parata decisiva di Gigio Donnarumma su Dybala.
Se poi escludiamo le finali a doppio turno, fra Juventus e Milan si è sempre andati ai supplementari e, in 4 casi su 5, ai calci di rigore con un bilancio di 3 vittorie rossonere e 2 bianconere. 
Invece, i precedenti in Coppa Italia dicono che ci sono state 24 partite fra le due squadre con 10 vittorie juventine, 7 pareggi e 7 vittorie milaniste, con una striscia positiva  della Juventus che viene da 11 match senza sconfitte con 7 vittorie e 4 pareggi.
Questo dato è stato agevolato dal fatto che , la Juventus, ha trovato la rete in 14 degli ultimi 15 match contro il Milan, che purtroppo, non è riuscito a mantenere inviolata la sua porta, tranne nella partita vinta a San Siro lo scorso anno quando i rossoneri si imposero con la rete di Locatelli.
Per quanto riguarda gli ex troviamo nella Juventus: Allegri, attuale allenatore bianconero e prima tecnico del Milan con cui ha vinto uno scudetto, l'ultimo rossonero nel 2011, e la Supercoppa Italiana e De Sciglio, cresciuto nelle giovanili rossonere e che ha poi proseguito la carriera in prima squadra fino alla scorsa estate quando ha cambiato aria e si è accasato a Torino. 
Per il Milan invece, abbiamo: Bonucci, attuale capitano rossonero e fino allo scorso anno uno dei pilastri della squadra bianconera e Storari per diversi anni dodicesimo di Buffon alla Juventus.
Invece, per quello che riguarda le probabili formazioni che scenderanno in campo, mister Allegri schiera la Juventus col 4-3-2-1 con Buffon in porta, Cuadrado, Barzagli, Benatia e Alex Sandro in difesa, Khedira, Pjanic e Matuidi a centrocampo, Douglas Costa e Mandzukic dietro ad Higuain in attacco. 
Per quello che riguarda il Milan, recuperati tutti gli infortunati tranne Conti che rivedremo ormai la prossima stagione, mister Gattuso schiera il solito 4-3-3 con Gigio Donnarumma in porta, Calabria, capitan Bonucci, Romagnoli e Rodriguez in difesa, Kessiè, Locatelli e Bonaventura  a centrocampo, Suso, Cutrone in vantaggio su Kalinic e Calhanoglu in attacco.
La finale di Coppa Italia darà una carica in più ai ragazzi e gli consentirà di giocarsela alla pari con lo squadrone bianconero 


Nessun commento:

Posta un commento