Piedi per terra! Continuiamo così!

Non abbiamo ancora fatto nulla. Questo è quanto rimbalza da Milanello o da Roma. Parola di Gennaro Ivan Gattuso. Parola di uno uomo umile e dal passato glorioso. Un uomo di spogliatoio. Un uomo del Milan. Mister del Ac Milan di Milano, sette volte campione d'Europa. Un uomo che ha il cuore a strisce rosse e nere. Un uomo innamorato del Milan. Il Milan si è innamorato di quest'uomo.
Non posso credere a quanto stia accadendo alla squadra dopo l'esonero di Vincenzo Montella. Ho sempre difeso l'Aeroplanino, illo tempore. Mi sbagliavo. Mister Gattuso è un altro uomo, incline al lavoro e a quella fatica che, adetta di molti giocatori rossoneri, non si vedeva in quel di Milanello sotto il comando di quello che ora è sulla panchina del Siviglia.

I risultati parlano chiaro, ma bisogna andare oltre ai numeri. Con il milanista sulla panchina del Milan, i giocatori hanno tutt'altra verve, tutt'altro temperamento. Spiccano doti quali la ferocia e il saper soffrire. Il gruppo è saldo. Il Milan ha riscoperto il talento del #turco10, di Lucas Biglia, Leonardo Bonucci. Ha assaggiato il dolce nettare della giovinezza di Cutrone e Calabria. Romagnoli sembra aver alzato la muraglia cinese davanti a Gigione. Quest'ultimo si è riappacificato con la Curva Sud. 

L'aria è cambiata sulla sponda rossonera. E le vittorie sugli scontri diretti non possono essere frutto del caso, ma sono frutto dei sudori, del lavoro e delle fatiche degli allenamenti condotti da colui che ha alzato a Mancheester e ad Atene  due Coppe dalle Grandi Orecchie.

I panchinari, quando chiamati in causa, colorano di rosso sangue il manto erboso di San Siro fino a lasciarci l'anima. Zapata, Montolivo, Borini. Stiamo assistendo ad un momento di gioia che mancava da troppo tempo a noi tifosi innamorati del Diavolo milanista. 

Sampdoria, Lazio e Roma sono cadute per mano di una squadra che sembra andare a mille all'ora. Vi prego, ragazzi, non fermatevi! Continuate così! Con umiltà e sacrificio si scalano le più alte ed insormontabili cime del mondo. Noi pensiamo alla prossima vetta: la doppia sfida con la Lazio vale la finale di Tim Cup. Poi penseremo alle altre partite!

Nel frattempo, godiamoci la forza straripante di questo nuovo AC Milan targato Ringhio Gattuso. Ordine e compattezza abbinate ad un senso di appartenenza alla causa rossonera fino ad esalare l'anima per i suoi colori. 

Quando difendevo il mercato rossonero non avevo torto: oggi rifarei tutte le scelte fatte in questa estate. Il #turco10 ha messo la marcia giusta ed è sempre pericoloso, Lucas sembra essere ai suoi livelli, Leo capitano amministra con sicurezza insieme al giovane Romagnoli, Rodriguez mette in campo esperienza e tecnica, Kessie ha lo strapotere fisico. In tutto ciò non dimentichiamo le grandi prestaizoni di Calabria e Cutrone (gli eroi contro i giallorossi), Suso e Bonaventura. Una squadra che non si sta più risparmiando.

Adesso però arriva il bello, ma piedi per terra e continuiamo così!
Forza  Milan!



Andrea Armando  Sciascia
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento