Milan 0-2 Roma | Le pagelle!

DONNARUMMA 5,5: Non irreprensibile nella circostanza del secondo gol romanista. 

MUSACCHIO 5: Commette un errore fatale temporeggiando su Dzeko invece che aggredirlo alto sul 1-0 giallorosso. Quell'errore cambia l'inerzia della gara a favore della Roma. 

BONUCCI 5: In questo inizio di stagione è stato esclusivamente un problema e non ha mai aiutato la sua squadra. Si fa notare solamente per un tiro mischia nel secondo tempo ben parato da Alisson. 

ROMAGNOLI 5: Troppe imprecisioni. In una partita piena di pasticci arriva la deviazione sul gol di Dzeko che sa tanto di beffa finale. 

RICARDO RODRIGUEZ 6,5: Tiene bene nei duelli difensivi ed è sempre pungente sulla fascia. Realizza un bel cross non capitalizzato a dovere da Andre Silva.

BIGLIA 5: Partita pessima, sembrava a tratti di vedere il principito Sosa e non l'ex capitano della Lazio. Costantemente surclassato dai centrocampisti romanisti. 

KESSIE 5,5: Parte bene nella prima frazione di gioco tenendo testa al più quotato Strootman poi purtroppo per il Milan cala alla distanza. Nel finale di partita soffre più degli altri. 

CALHANOGLOU 4,5 (il peggiore)  : Nettamente il peggiore in campo. Non combina niente di buono. Rimedia due cartellini gialli che gli faranno saltare il derby e crediamo non sarà la sua ultima esclusione stagionale. Tantissimo fumo e pochissimo arrosto. 

BORINI 7 (Il migliore) : Fino quando ha fiato è protagonista di una superba prestazione in entrambi i lati di campo. A tratti eroico, gli manca la qualità ma il Milan dovrà seguire il suo esempio se vorrà tornare in alto. Umiltà e sacrificio. (Dal 84' BONAVENTURA s.v : )

KALINIC 5: Lavoro molto per la squadra ma la davanti non la becca quasi mai. Va bene essere generosi, ma un attaccante deve fare gol e lui non sembra dare più garanzie di Bacca. (Dal 80' CUTRONE s.v : )

ANDRE SILVA 5,5: Primo tempo pessimo poi cresce lentamente alla distanza. Qualche segnale positivo ma siamo ancora parecchio lontani dall'essere punta decisiva da Milan. 

MONTELLA 5: La sua squadra è ancora molto lontana dall'essere competitiva. Elogiare la prestazione della squadra è un esercizio mortificante per chi si chiama Milan. La realtà dei fatti è molto più deprimente: una Roma più scarsa della stagione 2016/2017 con un allenatore molto meno bravo di Spalletti ha vinto abbastanza facilmente 2-0. E' ridicolo parlare di deviazioni, episodi o quant'altro. La Roma è già squadra vera, il Milan NO e forse quest'anno non lo sarà mai. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento