Inter 3-2 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: Non si possono aspettare miracoli da lui ad ogni partita. Non può nulla sulla tripletta realizzata da Icardi. 

MUSACCHIO 5,5: Viene sorpreso dal cross perfetto di Candreva che innesca Icardi nella circostanza del gol iniziale interista. Nella ripresa cresce, ma lascia ancora desiderare. 

BONUCCI 4,5: Partita indecente, inizio di stagione che si può valutare tra il ridicolo e il patetico. Ci aspettavamo di trovare un difensore affidabile ed esperto, non il pachiderma incerto della Juventus di Gigi Del Neri. Vergognoso. 

ROMAGNOLI 5,5: Il meno peggio della difesa a tre rossonera. Un po' troppo falloso ed irruento. (Dal 76' LOCATELLI 6: Entra ed è protagonista di due entrate che fanno capire che sente il derby più di tutti gli altri nuovi acquisti. Doveva giocare da titolare visto le condizioni impresentabili di Biglia.) 

BORINI 6,5 (il migliore) : Corre e lotta con lo spirito del derby. Sfiora il gol nella prima frazione di gioco ed è uno dei più positivi nella ripresa. 


BIGLIA 4 (Il peggiore) : Non era nelle condizioni ideali per poter giocare da titolare. Il suo allenatore lo espone ad una figuraccia evitabile condita da una palla persa decisiva che fa partire l'azione del secondo vantaggio interista. 

KESSIE 5,5: Regge il peso del centrocampo rossonero fino quando ha gamba. Da una sua percussione palla al piede nasce l'unica occasione rossonera del primo tempo. Lascia spazio all'energia di Cutrone. (Dal 46' CUTRONE 6,5: Entra lui e il derby cambia. Lotta, spizza tanti palloni sulle palle alte. Va vicino ad un gol che avrebbe fatto venire giù la curva sud. Al momento deve essere titolare indiscutibile.) 

BONAVENTURA 6: Qualche buona giocata nel secondo tempo dopo quarantacinque minuti mediocri. Realizza un gol di pura rabbia. E' sicuramente uno dei giocatori che tiene di più alla sua squadra e lo si vede ogni volta che è in campo. 

SUSO 6: Primo tempo sulla stessa falsariga di Bonaventura. E' un giocatore un po' troppo limitante, ma è l'unico che prova a tirare con una certa costanza verso lo specchio della porta di Handanovic. Il suol gol al derby è diventato un classico. 

RICARDO RODRIGUEZ 4,5: Rovina la sua prestazione con una stupidata atroce. Stende D'Ambrosio in area di rigore. Purtroppo per noi e per lui è l'errore decisivo che consegna il derby all'Inter. 

ANDRE SILVA 5,5: Invisibile e poco servito nel primo tempo. Nella ripresa colpisce un palo che medita ancora vendetta. Non è un attaccante che si crea i gol da solo e questo a lungo andare può essere un grande problema. 


MONTELLA 4: Le colpe principali non sono sue e scaricare tutta la rabbia su di lui non avrebbe minimamente senso, però questo derby era ampiamente alla portata e alcune sue idee hanno consegnato i tre punti all'Inter. Dopo il naufragio contro la Lazio di Inzaghi, la sua squadra non ha avuto più un senso logico. Da quando siamo passati alla difesa a tre invece che migliorare siamo peggiorati nettamente. Se vuole salvare il suo posto di lavoro faccia delle scelte chiare (4-3-3), impopolari e poco social (fuori Bonucci e Biglia che in questo momento sono impresentabili).  La pazienza è finita : o inizia a vincere o verrà tremendamente esonerato. 


Andrea Rastelli 
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento