Sampdoria 2-0 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: Non può far nulla nelle circostanze delle reti blucerchiate. 

ABATE 5: Il suo apporto in entrambe le fasi di gioco è pari allo zero assoluto. (Dal 81' BORINI s.v : )

BONUCCI 4,5: Passa il tempo a buttarsi per terra e a protestare con l'arbitro. Sbaglia molti rilanci ed è molto lontano dall'essere perfetto in fase di marcatura. Un disastro.

ZAPATA 3 (Il peggiore) : Ha l'incredibile capacità di mandare in tilt tutto il reparto difensivo con i suo errori. Sono cinque anni che vediamo sempre le solite patetiche cose. Un mezzogiorno completamente da dimenticare. 

RICARDO RODRIGUEZ 5,5: Il terzino svizzero combina troppo poco per meritarsi la sufficienza. E' attivo e ci prova ma i risultati sono terribilmente mediocri. 

BIGLIA 5: Torreira vince il personale duello contro di lui a centrocampo. Alterna buone prestazioni ad altre anonime. 

KESSIE 4: Il calcio non è fare sgroppate 40 metri palla al piede e vedere che succede. Sia col 4-3-3 sia col 3-5-2 l'ivoriano mostra terribili difetti in fase difensiva, forse incorreggibili. 

BONAVENTURA 5: Se si spegne pure Jack di cuori sono dolori atroci. Ha una reazione d'orgoglio nella ripresa dopo un primo tempo sconcertante. (Dal 78' CUTRONE s.v : )

SUSO 5,5: Nel secondo tempo è il più attivo. Ama il Milan e lo si vede sempre, nonostante gli errori marchiani del suo allenatore che non lo sta mettendo nelle condizioni più idonee per esprimersi al meglio. (Dal 78' CALHANOGLOU s.v :

KALINIC 4,5: Prestazione alla Carlos Bacca. Zero movimenti, il nulla assoluto. Perde tutti i duelli e non aiuta la squadra nei momenti di difficoltà. 


MONTELLA 4: Squadra piatta, senz'anima, in totale balia della Sampdoria dell'ottimo Giampaolo. Il secondo "sveglione" stagionale servi a svegliare l'allenatore. Servono cattiveria, umiltà e fame di vittoria. Ci piacerebbe rivedere il Milan combattivo dello scorso anno, non questo accozzaglia di mezzi giocatori presuntuosi. Così si fa la fine dell'Inter di De Boer e sinceramente non meriteremmo tutto questo. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento