Milan 2-0 Spal | Le pagelle!

DONNARUMMA s.v : Non viene mai chiamato in causa. Turno di riposo agonistico. 

ROMAGNOLI 6: Un'unica pecca, l'ammonizione finale, in una gara di buonissima qualità. 

BONUCCI 6,5: La qualità degli avversari non era proprio eccelsa, ma Leo sta dimostrando di crescere partita dopo partita. Ottimo anche nelle chiusure difensive. 

ZAPATA 6,5: Nella prima frazione di gioco va vicino al gol del vantaggio, nella ripresa risponde sempre presente agli attacchi ferraresi. 

ABATE 6,5: Match diligente per l'esperto laterale rossonero. Spinge con costanza e non commette errori nella fase difensiva. Una garanzia in questo tipo di partite. 


BIGLIA 7: Detta sempre i tempi della manovra offensiva. Ogni pallone importante esce dai suoi piedi. Fino a questo momento l'acquisto estivo più azzeccato. (Dal 82' LOCATELLI s.v : )

KESSIE 7,5 (il migliore) : Deve ancora crescere tanto nella fase difensiva, ma la sua forza della natura può risultare decisiva in almeno una decina di partite di questo campionato. Non lo prendono mai. Si guadagna e realizza il calcio di rigore del 2-0. 

CALHANOGLU 5,5: Parte bene poi lentamente sparisce dai radar della partita. Non riesce mai ad avere un pizzico di continuità. (Dal 74' BONAVENTURA s.v : Poco da segnalare in venti minuti di garbage time calcistico. ) 

RICARDO RODRIGUEZ 6,5: Il terzino svizzero ha grande facilità di corsa e ottima qualità tecnica. Realizza ottimamente il calcio di rigore che da il vantaggio iniziale al Milan. 

KALINIC 6: Tocca pochi palloni, ma ha ancora il merito di risultare decisivo guadagnandosi il calcio di rigore iniziale. Chirurgico. (Dal 62' SUSO 5,5: Seconda partita consecutiva da subentrante. Ci prova a dare brio offensivo alla squadra, ma non riesce mai ad essere concreto. ) 

ANDRE SILVA 6: Sempre coinvolto nelle azioni offensive rossonere, ma ancora un po' troppo fumoso. Un leggero passo indietro rispetto alla prestazione di Vienna. Gli va data ancora fiducia. 

MONTELLA 6,5: L'importante era vincere senza soffrire ed è stato fatto con personalità. La squadra ha ancora lacune importanti che vanno cercate di correggere in vista del trittico Sampdoria, Roma e Inter. Tre partite cruciali che non vanno assolutamente sbagliate. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento