Crotone 0-3 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: Raramente chiamato in causa nel primo tempo. Nella ripresa compie una prodezza proprio nei minuti di recupero togliendo la soddisfazione del gol ai giocatori crotonesi. 

CONTI 7: Non si ferma mai. Fonte offensiva di prim'ordine. Uno degli acquisti più importanti di questa sessione di calciomercato. (Dal 78' ABATE s.v:

BONUCCI 6: Qualche disattenzione di troppo a fine partita, ma nel complesso l'ex juventino è protagonista di una partita autoritaria. 

MUSACCHIO 6,5: La sua prestazione è leggermente superiore rispetto a quella di Bonucci. Non sbaglia un singolo intervento. 


RODRIGUEZ 6,5: Buonissima prova d'ordine difensivo. Alla faccia delle sole giornalistiche che lo descrivevano come giocatore incapace di difendere. 

LOCATELLI 6 (il peggiore) : In sofferenza nei primi trenta minuti di gioco poi inizia ad ingranare facilitato anche dal risultato e dalla partita. Un muro in fase difensiva. (DAL 78' MAURI s.v: )

KESSIE 7: Una partita bestiale. Glaciale dal dischetto, chirurgico nei contrasti e qualitativamente perfetto. Se si confermerà su questi livelli, il Milan ha trovato uno dei centrocampisti più forti dei prossimi anni. 

CALHANOGLU 6: Un buonissimo inizio condito da un assist stupendo nei confronti di Cutrone. Nella ripresa cala la condizione e conseguentemente il ritmo. 

SUSO 7,5: Assist e gol nel primo tempo. I difensori del Crotone perdono la bussola con le sue magiche serpentine. Giocatore e persona speciale, più di ogni altro meriterebbe un Milan super competitivo. 

CUTRONE 8 (il migliore) : Si procura il rigore, segna un gol da killer consumato d'area di rigore e realizza un assist per Suso. Tutto questo alla seconda partita di serie a. Sente la porta come i grandi del calcio, ovviamente dovrà ancora crescere parecchio ma la strada è quella giusta. (Dal 62' ANDRE SILVA 6: Prova di grande generosità. Sfiora il gol in svariate circostanze. Avrà modo di rifarsi.) 

BORINI 6,5: In grande spolvero nei primi venticinque minuti di gioco. Corsa, sacrificio e qualità. In queste prime uscite con la maglia rossonera sta smentendo tutti i dubbi nati al momento dell'acquisto. 

MONTELLA 7: Gli avversari non erano di grandissimo livello, ma nelle prime quattro gare ufficiali stagionali il Milan non ha subito gol e ne ha segnati dodici. Pensiamo proprio di aver trovato un grande allenatore, il migliore avuto dopo la dipartita di Carlo Ancelotti nel 2009. Avanti così. 

Andrea Rastelli 
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento