Milan 3-0 Bologna | Le pagelle!

DONNARUMMA s.v: Spettatore non pagante di una soleggiata domenica milanese. 

GUSTAVO GOMEZ 6,5: E' protagonista di una gara eccellente. Grinta e applicazione a servizio della squadra rossonera. 

ROMAGNOLI 6,5: Rientra in campo a pieno regime dopo il rodaggio di Bergamo e la squadra soffre meno. Sta diventando progressivamente un leader. 

PALETTA 6: Match solido con nessuna sbavatura. Poco altro da segnalare. 

DEULOFEU 6,5: Partita a due volti: pessimo nel primo tempo, sontuoso nel secondo. Realizza un gol decisivo per la qualificazione ai preliminari di Europa League. Servirebbe maggiore continuità. (Dl 86' CUTRONE s.v:  ) 

BERTOLACCI 5: Fuori dalle dinamiche della squadra venutesi a creare in stagione. (Dal 46' MATI FERNANDEZ 7,5 (il migliore) : Il suo ingresso in campo cambia il volto del match. Fornisce due assist: uno a Deulofeu, un altro a Lapadula. Si merita la palma di migliore in campo. 

MONTOLIVO 6: Esperienza e qualità in una partita tignosa e difficile da interpretare. Fin troppo spesso criticato il capitano rossonero chiude bene la sua stagione a San Siro. 

PASALIC 6,5: La sua corsa è sempre preziosa ed è uno dei pochi centrocampisti in rosa che ama inserirsi senza palla. Sfiora il gol svariate volte. Una delle sorprese più positive di questa discreta stagione. 

VANGIONI 6: Senza infamia e senza lode. Interpreta il ruolo da ottimo professionista come ha sempre mostrato in stagione. 

BACCA 4 (Il peggiore) : Ennesima prestazione inaccettabile di una stagione surreale del colombiano. 10 gol in 36 partite, 13 totali, pochissimi su azione. Linguaggio del corpo da calciatore di serie c. La sua esperienza al Milan si chiude in maniera pessima. (Dal 58' HONDA 6,5: Entra e realizza un bel gol su punizione dimostrando grande serietà. Col senno di poi avrebbe meritato qualche chance in più.) 

LAPADULA 5,5: Il gol non lo salva da certi errori imperdonabili sotto porta. Il Milan forse è troppo per lui. L'impegno è sempre apprezzabile, ma pretendiamo di meglio. 

MONTELLA 7: Il Milan si qualifica per i preliminari d'Europa League con una giornata d'anticipo soffrendo oltremodo nell'ultimo mese di campionato. La stagione è ampiamente positiva con alcuni momenti di flessione negativa in cui è venuta fuori tutta l'inadeguatezza tecnica e umana di alcuni elementi in rosa. La gemma di Doha e la costruzione di un gruppo di uomini veri sono i suoi capolavori più pregiati dai quali ripartire con convinzione nell'anno venturo. Chi critica il suo operato capisce ben poco di questo giochino. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento