Juventus 2-1 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 9 (il migliore) : Para tutto il parabile. I giocatori della Juve non riescono ad aprire l'armadio a due ante rossonere. Sfiora il rigore di Dybala. L'avesse parato tutta l' Italia sportiva e non avrebbe goduto. 

DE SCIGLIO 6: Gioca una partita diligente. Dani Alves non sfonda mai sul suo lato. Viene punito con un fallo da rigore fasullo. 

PALETTA  6,5: Arcigno nei contrasti. Duelli vibranti contro Higuain quasi sempre vinti. Sicurezza. 

ROMAGNOLI 6: E' bravo a leggere in anticipo tutte le situazioni di gioco. Ottima gara in fase di marcatura. 

ZAPATA 5: Pjaca gli fa venire il mal di testa. In costante apnea per tutto il match. 

SOSA 6: Sala di colpi dopo un avvio iniziale da film degli orrori. Si destreggia con personalità nei duelli di centrocampo. Rimedia un rosso finale abbastanza esagerato.

BERTOLACCI 5,5: Sale di colpi nella ripresa dopo un primo tempo sotto tono. Non era il tipo di partita adatta alle sue caratteristiche.

PASALIC 5 (il peggiore) : Da una sua bella intuizione nasce il gol del Milan, ma per il resto della partita è irruento e poco cattivo. (Dal 71' POLI 6: Da l'anima, si mette a disposizione ma come tutti assiste inerte al concitato finale.)

DEULOFEU 7: Imprendibile. Una furia che fa ballare la difesa bianconera, il suo assist al bacio per Bacca è delizioso. Giocatore da Milan.

BACCA 7: Ha un pallone a disposizione in tutto il primo tempo e segna un gol da cecchino implacabile. Nel secondo tempo viene sostituito da Kucka. (Dal 54' KUCKA 5,5: Gestiste in maniera tragicomica delle ripartenze invitanti. Troppa forza fisica e poca tecnica. )

OCAMPOS 5,5: Match a due volti: pessimo nel primo tempo, discreto nella ripresa. Troppo poco continuo per dare un voto sufficiente. (Dal 90 VANGIONI s.v:

MONTELLA 6,5:  Il suo Milan è arcigno e prova a resistere agli assalti bianconeri. Ce la fa ( e va detto onestamente con tanta fortuna perchè prima di essere tifosi del Milan siamo obiettivi) per 95 minuti poi l'arbitro Massa forse spinto dallo spirito di compensazione assegna un rigore fasullo alla Juventus. Pretendere di sovrastare la Juve di questi tempi dal punto di vista tecnico e fisico è utopistico, ma negli ultimi quattro scontri diretti il Milan ha venduto a carissimo prezzo la pelle e ha dato battaglia con le armi che in questo mesto momento storico ha a  disposizione. Le critiche verso la squadra e l'allenatore sono inaccettabili. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento