Milan 1-0 Juventus | Le pagelle

DONNARUMMA 8 : La sua parata realizzata a fine partita sul tiro di Sami Khedira vale i tre punti. Il Milan del futuro non può fare a meno di questo superlativo fuoriclasse. 

ABATE 6: Gara difficile per Ignazio, Alex Sandro è incontenibile e l'errore è sempre dietro l'angolo. Nel secondo tempo limita gli errori e soffre molto meno. 

PALETTA 7: Non sbaglia niente contro campioni del calibro di Higuain e Dybala. Guida con sicurezza un reparto finalmente solido. 

ROMAGNOLI 7: Essenziale e pulito nelle giocate difensive. Talento purissimo con ampi margini di miglioramento. 

DE SCIGLIO 6,5: Il giovane terzino milanista è protagonista di una dignitosa partita in fase difensiva. Riesce a limitare i danni contro una forza della natura come Dani Alves. L'italiano, pungolato dalle costanti critiche settimanali, riesce per una volta ad essere convincente. 


LOCATELLI 7,5: La partenza è da brividi con alcune palle perse sanguinose che avrebbero potuto essere finalizzate meglio dalla Juventus, ma la ripresa è da incorniciare. Gioca da leader a 18 anni e realizza un gol meraviglioso che teneremo a memoria per molto tempo. (Dal 81' GUSTAVO GOMEZ s.v: )

BONAVENTURA 6: Partita di grande sacrificio in fase difensiva che inevitabilmente gli fa perdere qualcosa dal punto di vista della costruzione di gioco. 

KUCKA 6,5: Nella prima frazione di gioco è spesso in difficoltà, ma nella ripresa quando la partita diventa maschia e cattiva diventa uno dei leader della riscossa rossonera. 

SUSO 6,5: Lo spagnolo gioca una partita discontinua, ma quando si accende è una spina nel fianco della difesa juventina. Realizza l'assist nella circostanza della rete segnata da Locatelli. 

NIANG 6,5: E' l'unico giocatore milanista che riesce a mettere difficoltà Barzagli. Corre, crea scompiglio e torna in difesa a dare una mano ai compagni di reparto. Esce sfinito al 70' minuto lasciando spazio a Poli. (Dal 70' POLI s.v:)

BACCA 6: Il colombiano è protagonista di una lodevole partita oscura che tiene sempre impegnato Bonucci. (Dal 91' LAPADULA s.v : )

MONTELLA 7: L'allenatore napoletano è il vero protagonista di questo inizio di campionato. Secondo posto a meno due punti dalla capolista Juventus. Allena una squadra giovane che lotta su ogni pallone. La fortuna gli sta dando una grossa mano e sicuramente arriveranno partite dove gli episodi gireranno a favore delle squadre avversarie, però Montella va ringraziato per aver fatto tornare il Milan ad essere una squadra vera, tosta e pronta a giocarsela senza paura contro avversari sulla carta più forti. 



Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento