Genoa 3-0 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: Non può nulla sui tre gol del Genoa. Assiste inerte al naufragio della sua squadra. 

POLI 4: Schierato fuori posizione è inguardabile. Troppi errori che costano carissimo. 

PALETTA 5: L'espulsione, a nostro avviso esagerata visto il ritmo frenetico della partita, ha indubbiamente condizionato la partita. Un brusco passo indietro dopo una serie di prestazioni da incorniciare. 

ROMAGNOLI 5,5: Tiene a galla la squadra fino al 2-0 che chiude la partita. Nel finale combina una mezza frittata che consegna il gol del 3-0 al Genoa. 

DE SCIGLIO 5: E' sempre in difficoltà ogni qualvolta viene puntato. Nella ripresa cala drasticamente nel finale come tutta la squadra. 


LOCATELLI 6,5: Gara di grande personalità. Riesce a salvarsi in una serata disastrosa dando dimostrazione di gran classe in alcune situazione di gioco complicate. Faro nella notte di Marassi. 

KUCKA 5: In estrema sofferenza per tutti i novanta minuti. Completa la sua brutta prestazione realizzando l'autogol decisivo che manda in fuga il Genoa. 

BONAVENTURA 6,5: Ci prova in tutte le maniere a ribellarsi alla sconfitta di Marassi. E' il più propositivo e sforna assist in quantità industriale che purtroppo non vengo sfruttati a dovere dai suoi compagni di squadra. 

HONDA 4,5: Il giapponese è palesemente fuori dal progetto Milan e questa gara ne è la piena dimostrazione. Gravissimo errore riproporlo. (Dal 62' LUIZ ADRIANO 5: In 30' minuti di gioco non riesce ad essere concreto e convincente.) 

NIANG 5: Il francese è poco propositivo e mostra un eccessivo nervosismo in determinati momenti di gara. (Dal 70' SUSO 6: Il suo brio rianima il Milan per una decina di minuti. Inspiegabile la sua esclusione.) 

BACCA 4,5: Soffre tremendamente questo tipo di partite e conseguentemente risulta un corpo estraneo alla squadra. (Dal 62' GUSTAVO GOMEZ 6: Fa quello che può arruffandosi in maniera dignitosa.)

MONTELLA 4: Il mister campano perde la partita in 3 mosse: schierando un impresentabile Honda, tenendo in panchina Suso e facendo entrare Luiz Adriano al posto di Lapadula. Un fragoroso passo indietro che rischia di intaccare la fiducia dei giovani giocatori rossoneri. Si cambi subito registro. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento