#LeggendeRossonere: George Weah!

Qualsiasi tifoso rossonero nato a cavallo degli anni ottanta e novanta non può essersi scordato delle gesta e delle prodezze di George Weah
Dopo 7 anni spesi in Ligue 1 fra le fila del Monaco e del Paris Saint Germain il giocatore liberiano decise di trasferirsi al Milan per 11 miliardi di lire rinunciando a parecchi soldi pur di vestire la casacca rossonera. 
Torniamo un attimo indietro nel tempo: Il Milan veniva da una stagione 94-95 culminata con un quarto posto in campionato e una finale di Champions League amaramente persa contro l'Ajax di Van Gaal. Il gruppo, apparentemente logoro dopo i trionfi dell'epopea Capello, aveva bisogno di campioni nuovi pronti a infiammare San Siro.
Roberto Baggio in primis e George Weah in secundis furono la risposta di Silvio Berlusconi alle critiche piovute dalla stampa sportiva in estate. 


Ariedo Braida racconta l'acquisto di George Weah : 


Gli inizi di George Weah con la maglia del Milan furono indimenticabili. Gol al debutto e assist al capitano Franco Baresi nella prima giornata contro il Padova. Doppietta all'Olimpico contro la Roma, giocate magiche che mandarano in tilt la Juventus campione d'Italia in carica. Ma la rete simbolo della stagione è quella realizzata con la Lazio.

3 Dicembre 1995: Lazio 0-1 Milan (87' Weah)


Come si può vedere nel gol realizzato alla squadra bianco-celeste, Weah mostra tutte le doti di un grande attaccante. Tecnica sopraffina nel saper aggiustare il pallone, velocità mostruosa nel liberarsi dei difensori laziali e freddezza sotto porta nell'anticipare il portiere in uscita. Un fuoriclasse assoluto, capace di vincere il Pallone d'oro nel 1995 da primo giocatore africano della storia.

La stagione 95-96 non poteva che concludersi con la conquista del quindicesimo scudetto rossonero con Weah autentico trascinatore.



Un coast to coast irripetibile: 



Le stagioni successive furono disastrose per il Milan. Le peggiori in assoluto considerando le qualità tecniche delle rose guidate in quegli anni da Tabarez, Sacchi e Capello. L'unica perla da tramandare ai posteri di quegli anni disgraziati fu il leggendario "coast to coast" di Weah nella prima giornata del campionato 1996-1997 contro il Verona. Come si può notare nella nell'immagine animata George raccoglie il pallone nella sua area di rigore, parte palla al piede per 90 metri scartando gli avversari come birilli e incrocia di destro realizzando uno dei gol più belli della storia del Milan.
Weah dava sempre la sensazione di potersi accendere in un secondo e cambiare le partite con una giocata. Fisico, tecnica, istinto: quando George decideva di vincere una partita non ce n'era per nessuno. 147 presenze 58 gol non descrivono alla perfezione il dominio impresso in Italia dal liberiano. Le ultime due sofferte stagioni con Zaccheroni furono alternate da alti e bassi. Con l'arrivo di Bierhoff, Weah si dovette adattare ad un ruolo di esterno d'attacco, ma il campione africano riuscì comunque a lasciare il segno nel campionato del 1999. La doppietta di Torino contro la Juventus di Carlo Ancelotti (nome che abbiamo sentito nominare da queste parti) fu decisiva per completare la rincorsa tricolore chiusa magicamente con la vittoria di Perugia.

Di quella partita abbiamo ancora negli occhi l'immagine di Weah e Zvone Boban mano nella mano sotto lo spicchio di tifosi milanisti al Delle Alpi.
Ricordi e immagini di Milan indelebili che ci auguriamo possano tornare al più presto. 
Andrea Rastelli 
Amazing Milan

1 commento:

  1. Un articolo molto bello e molto utile. Per la partita di ieri, ci si attendeva una vittoria del Milan. Il gol di Carlos Arturo Bacca Ahumada è stato una sorpresa. È bello vedere in questa partita una vittoria del Milan, che ha aggiunto altri 3 punti alla propria classifica. Una sconfitta non aiuta il Lazio, sono sicuro che Inzaghi dovrà rivedere la propria fase offensiva e difensiva per la prossima partita contro il Empoli. Sono sicuro che farò una scommessa prossima volta. Devo trovare buoni siti di scommesse che accettano kalixa pay perché ho un conto lì e che naturalmente ha buone recensioni. Dove posso trovare le recensioni Unibet o recensioni Bet365, perché ho sentito che sono buone?

    RispondiElimina