Milan 3-3 Frosinone | Le pagelle!

DONNARUMMA 4,5: Regala due gol al Frosinone. E' la sua peggior partita di quest'anno, ma non serve a nulla prendersela con lui. 

ABATE 5: La fase difensiva è un disastro, un errore di Bardi tramuta un tiro in porta ad un assist per Bacca. Poca roba. (Dal 74' ANTONELLI 6: Realizza un grandissimo gol in rovesciata che prova a scuotere una squadra di "cadaveri" calcistici.)

ALEX 4: L'errore, che commette nella circostanza del terzo gol del Frosinone, è da "Mai dire Gol". Il più esperto centrale in rosa sembra essersi arreso in questo finale di stagione. 

ROMAGNOLI 5,5: Si arrangia in fase difensiva, dove al contrario del compagno di reparto, non commette fesserie. Prova ad impostare l'azione, ma è sempre troppo lento. 

DE SCIGLIO 5: La sua partita è una perfetta fotocopia della sua modesta stagione. In estrema sofferenza contro Paganini. Le sgroppate sulla fascia sinistra non aiutano la squadra. Mezzo voto in più per il rigore guadagnato. 


KUCKA 5: Ha sempre l'enorme capacità di sbagliare gol praticamente già fatti. Lo slovacco è un giocatore che imprime solo grande intensità fisica. Nelle ultime partite non ha giocato con lo stesso spirito di tutto il campionato. Sarà cambiato qualcosa? 

MONTOLIVO 4: Il finale di campionato, in enorme sofferenza, rischia di compromettere le buone partite disputate fino a Marzo. Esce fra i fischi meritati di San Siro. 

MAURI 5,5: Più che un giocatore sul quale puntare in futuro, noi vediamo il degno erede di Andrea Poli. Corre tanto, spesso a vuoto, e cala inesorabilmente nella seconda frazione di gioco. (Dal 76' MENEZ 6: Realizza il calcio di rigore che comunque non evita una figuraccia colossale.) 

HONDA 5: Non è un trequartista, ma il nuovo Pep Guardiola ribattezzato al secolo come Christian Brocchi lo impiega in quella determinata posizione e chiaramente i risultati sono mediocri. Qualche buon tiro dalla distanza non lo salvano da un giudizio negativo. (Dal 64' LUIZ ADRIANO 6: Entra a partita in corso e si mette subito a fare la lotta con i difensori ciociari. Dal momento del suo ingresso, il Milan ha una scossa positiva.) 

BACCA 5: Segna a porta vuota, ma fa troppo poco durante l'arco di tutto il match. Si mangia dei gol clamorosi, non i primi in stagione. Il tempo delle attese è terminato. 

BALOTELLI 5,5: Sbaglia un calcio di rigore che avrebbe cambiato clamorosamente la partita. Nel finale di gara è sfortunato nel lambire una traversa che grida ancora vendetta. 


BROCCHI s.v: In un mese di lavoro è riuscito a distruggere completamente tutte le cose positive costruite con fatica da Mihajlovic. La sua idea di calcio è inadeguata alle caratteristiche dei giocatori in rosa. Essere padroni del "giuoco" con Kucka e Montolivo in mezzo al campo è completamente impossibile e oltretutto pensare di poterlo fare è da presuntuosi. Oltre a tutte queste annotazioni di campo possiamo aggiungere tranquillamente che mezza squadra è contro di lui e i suoi metodi di lavoro. Nella finale di Coppa Italia, tra un mese, andremo incontro ad una delle più grosse umiliazioni della nostra storia, ma purtroppo sarà del tutto meritata perchè ci siamo messi nelle condizioni migliori per subirla. Quando si preferiscono l'arroganza e l'incompetenza all'umiltà e alla competenza può finire solo in un modo che può essere riassunto con una parola: fallimento. 

Andrea Rastelli 
Amazing Milan 


Nessun commento:

Posta un commento