Milan 1-1 Lazio | Le pagelle!

DONNARUMMA 7: Salva il risultato nel secondo tempo compiendo una grande parata sul tiro in diagonale di Felipe Anderson. 

ABATE 6: Si arruffa alla meglio nella fase difensiva. Felipe Anderson lo mette in seria difficoltà. 

ROMAGNOLI 6: Partita senza infamia e senza lode. Fa il suo compitino in fase difensiva non commettendo errori particolari. 

ZAPATA 6,5: Convince pienamente nei duelli contro Matri e Djordjevic. Stranamente concentrato per tutto l'arco dei novanta minuti di gioco. 

ANTONELLI 5,5: Il grave errore ad inizio gara, quando si perde Parolo nella circostanza del gol biancoceleste, macchia una prestazione tutto sommato sufficiente. 


HONDA 5,5: Esce a 5' minuti dalla fine senza aver combinato nulla di positivo. Viene sostituito tardivamente. (Dal 85' MENEZ s.v:

MONTOLIVO 5,5: La sua regia viene contrastata efficacemente dai mediani laziali. Rientro sottotono dopo una serie di buone prestazioni. 

BERTOLACCI 5: San Siro non è Marassi, se non si ha la personalità e l'atteggiamento giusto non ci si può giocare. Commette troppi errori e mostra una eccessiva frenesia in determinate situazioni di gioco. 

BONAVENTURA 6,5: Nel secondo tempo va vicino più volte al gol. E' sempre l'ultimo ad arrendersi, più di tutti meriterebbe una squadra competitiva che al momento è molto lontana dall'essere costruita. 

BACCA 6: Realizza un gol da cecchino implacabile dell'area di rigore, il quattordicesimo in campionato. Sfrutta bene il lavoro oscuro di Luiz Adriano. 

LUIZ ADRIANO 6,5: E' ottimo l'assist che realizza in occasione del gol del pareggio di Bacca. E' protagonista di tanti duelli che mostrano tanta voglia di mettersi in luce dopo mesi difficili. (Dal 75' BALOTELLI s.v: Quindici minuti dove fa intravedere poco o nulla.)

MIHAJLOVIC 5,5: Nel trittico Sassuolo Chievo Lazio dovevano arrivare ben più di 2 punti e invece la sua squadra butta via tutto il lavoro dei primi mesi del 2016. In questo finale di stagione bisognerà cercare di salvare il salvabile centrando la qualificazione in Europa League o attraverso il campionato o attraverso la Coppa Italia. Impresa ardua, i segnali non sono positivi. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento