Chievo 0-0 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA s.v: Esce dal campo dopo appena diciassette minuti di gioco. Non fortunato. (Dal 17' ABBIATI 6,5: Si fa trovare pronto rispondendo presente alle conclusioni degli attaccanti del Chievo.) 

ABATE 6,5: Interpreta la partita nel migliore dei modi. Nel finale di gara lambisce una traversa che grida vendetta. 

ALEX 6: Il centrale brasiliano gestisce la partita con autorità. Vince parecchie duelli con i terminali offensivi clivensi. 

ROMAGNOLI 5,5: Non convince pienamente in fase di marcatura e fa tanta fatica nel impostare il gioco da dietro. 

ANTONELLI 5,5: Non riesce ad offendere con la consueta continuità e commette diversi errori che potevano costare caro. 

BERTOLACCI 6: Nel finale ce la mette tutta ed avrebbe meritato pure il gol. Non pienamente però convincente l'atteggiamento del primo tempo. Deve essere più continuo. 

POLI 5: Nel ruolo di mezzala anarchica non incide. In generale non da nessun tipo di contributo alla squadra. Viene sostituito tardivamente. (Dal 85' MAURI s.v:)

BONAVENTURA 5,5: Ha un enorme difetto: non gioca mai di prima. L'impressione è che da mezzala rendi molto meno rispetto al ruolo da esterno sinistro offensivo.

HONDA 6,5: Il giapponese è certamente il centrocampista migliore della squadra. Rispolverato nel ruolo di esterno destro offensivo regala ottime giocate. Come sempre utilissimo nella fase difensiva. 

BACCA 5: Il grande giocatore non aspetta che la partita arrivi da lui, ma se la va a prendere senza troppi fronzoli. L'attaccante colombiano ha solo una occasione e non la sfrutta a dovere. In crisi. 

MENEZ 5: Da quando il giocatore francese è rientrato nei titolari, il Milan è sprofondato nella mediocrità. Non aiuta la squadra e non si mette mai nelle condizioni di essere letale in contropiede. (Dal 61' LUIZ ADRIANO 6: Si merita una chance da titolare nella prossima partita contro la Lazio quantomeno per la serietà mostrati in questi mesi. Può essere lui il vero sostituto di Niang.) 

MIHAJLOVIC 5,5: Il Milan lascia al Bentegodi due punti che non doveva perdere in nessun scenario possibile. Si inverti presto la rotta, non vogliamo più assolutamente assistere a spettacoli ridicoli come quelli messi in scena a Sassuolo e a Verona. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento