Frosinone 2-4 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: Il giovane portiere rossonero ha qualche difficoltà nei rinvii e nelle uscite. Tra i pali compie delle belle parate ed è incolpevole nelle circostanze dei gol ciociari.

ABATE 6,5: Suona la carica nel secondo tempo gettando il cuore oltre all'ostacolo. Segna un bel gol e per un attimo ci fa ricredere sull'esistenza di babbo natale. 

ALEX 6: Realizza il gol del definitivo vantaggio, ma non convince pienamente in difesa. Troppe amnesie. 

ROMAGNOLI 5,5: Grave errore in occasione della prima rete del Frosinone. Si riscatta parzialmente nel secondo tempo. 

DE SCIGLIO 5,5: Gli attacchi del Frosinone vengono sempre dal suo lato. Tonev lo fa penare. Si arrabatta alla meglio e riesce a limitare i danni. 

MONTOLIVO 6: La sua partita è a due volti: pessima nella prima frazione di gioco, buona nella seconda. Serve maggiore equilibrio. 

BERTOLACCI 5: Ciofani segna il primo gol anche a causa di un suo errore a centrocampo. Deve crescere. Un passo indietro rispetto alla buona gara disputata contro la Sampdoria in Coppa Italia.

HONDA 6,5: Una buona partita non ci fa assolutamente dimenticare i disastri accumulati in precedenza, però il giapponese al Matusa fornisce assist e va vicino al gol. Da un ottimo contributo alla squadra anche in fase di copertura. 

BONAVENTURA 7,5: Anima e cuore del Milan. E' il leader tecnico della riscossa rossonera avvenuta nel secondo tempo. Se solo ci credesse un po' di più. Mvp stagionale del 2015. 

NIANG 6,5: Si sbatte tanto nella fase difensiva ed è un po' sfortunato sotto porta. Continuiamo a vederlo in crescita e sinceramente non ce lo aspettavamo così coinvolto. Su questa trasformazione ci sono tanti meriti di Mihajlovic. (Dal 81' LUIZ ADRIANO s.v:)

BACCA 6,5: In area di rigore è un cecchino implacabile. Segna un gol semplice, ma ha il merito di farsi trovare pronto quando serve. (Dal 90' POLI s.v:)

MIHAJLOVIC 6: Il serbo scuote la squadra negli spogliatoi tra primo e secondo tempo e riesce a raccogliere una vittoria importante. 28 punti in 17 partite sono un ottimo bottino, ma visto le partite recenti contro Carpi e Verona potevano essere di più. Il Milan deve tornare in Europa con o senza Coppa Italia. E' giusto criticare la società, è un po' meno giusto far passare come normali le ultime due prestazioni della squadra in campionato. 

Andrea Rastelli 
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento