Carpi 0-0 Milan | Le pagelle!

DONNARUMMA 6: E' autore di una bella parata nel primo tempo, nella seconda frazione assiste inerte allo spettacolo mediocre messo in scena dai suoi compagni di squadra. 

ABATE 5,5: I modesti giocatori offensivi del Carpi agiscono sempre sul suo lato. Non riesce ad essere pungente nella fase offensiva.

ROMAGNOLI 6: Un po' troppo irruento in certi duelli con Borriello. Nel finale è attento, riuscendo ad evitare i contropiedi del Carpi.

ALEX 5,5: Troppe ingenuità nei primi 45 minuti di gioco, cresce alla distanza ma non riesce mai a dare sicurezza al reparto difensivo. 

DE SCIGLIO 5: Le sue partite sono di una schifezza devastante. Sulle orme di El Shaarawy. Il Milan deve tornare ad essere luogo proibito per giocatori di questo tipo. 

MONTOLIVO 5,5: Cresce negli ultimi 10 minuti di gara, ma il resto della partita è caratterizzata dalla sua proverbiale mediocrità. Se Montolivo sarà questo da qui alla fine del campionato, la squadra farà fatica ad arrivare persino in Europa League. 

KUCKA 6,5: Se il tenace centrocampista slovacco è sempre il migliore in campo, chi ha costruito la squadra si faccia due domande. Impegno commovente, è l'ultimo a mollare. 

BONAVENTURA 6: Ha degli spunti di qualità ma anche lui incappa in una serata storta. Se si spegne sono guai. 

CERCI 4,5: Prestazione inadeguata. In queste condizioni danneggia la nostra squadra. E' sempre nella posizione sbagliata finendo spesso nell'alterare gli spazi offensivi. Viene cambiato tardivamente. Malissimo. (Dal 68' LUIZ ADRIANO 6: Riesce quasi a cambiare la partita guadagnandosi un meritato calcio di rigore che non viene visto dall'arbitro. Atteggiamento giusto.) 

NIANG 6: Ci prova in molti modi, ma non è mai incisivo al punto giusto. E' autore di una prestazione nettamente migliore rispetto a quella del suo compagno di reparto. 

BACCA 4,5: Non siamo certamente l'Ajax di Crujff, ma la società non ha speso 30 milioni per vederlo fermo in area di rigore senza fare un movimento giusto. Cambi rapidamente registro. 

MIHAJLOVIC 5: Il Milan non riesce mai a trovare uno straccio di continuità. Si annaspa per limiti dei singoli e per carenze di gioco. Un pericolosissimo passo indietro che rischia di rovinare una stagione già di per se effimera di soddisfazioni. Sembriamo l'Inter di Mazzarri. Giocando così si può solamente puntare ad un misero sesto posto. 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento