La sagra dell'errore!

Nella classica partita di fine stagione tra due squadre che non hanno più niente da chiedere alla classifica, ad avere la meglio è stato nuovamente il Sassuolo che, aiutato da un Berardi in grande forma e da un sestetto arbitrale scandaloso, ha piegato per 3-2 un Milan tutto sommato neanche troppo pessimo.
Una partita che se fosse valsa per un piazzamento europeo avrebbe fatto sicuramente scalpore per l'inadeguata direzione arbitrale di Guida e dei suoi collaboratori. Mattatore del pomeriggio emiliano è stato Berardi, autore di una tripletta che sommata al poker della scorsa stagione fa si che l'attaccante neroverde abbia segnato ben 7 goal ai rossoneri.
 
La vera notizia di giornata è l'errore di Diego Lopez, il quale non è riuscito a trattenere un tiro dell'attaccante, compiendo una papera per lui insolita. Ma la cosa che fa rabbia è che la palla non ha oltrepassato del tutto la linea di porta. Il classico goal non goal che ci perseguita da diversi anni a questa parte e con il quale non abbiamo proprio fortuna.

Non contenti abbiamo subito il raddoppio di Berardi che è partito in posizione di fuorigioco sul lancio di Missiroli. Nonostante stessimo giocando abbastanza decentemente, abbiamo subito due goal irregolari. La partita si riapre quando Bonaventura decide di mettersi in proprio e di segnare un goal bellissimo, scartando diversi giocatori emiliani.

All'inizio di secondo tempo, anche grazie alla verve di Suso che è entrato benissimo in campo, Alex pareggia i conti anticipando di testa l'uscita di Consigli. Per alcuni quello del difensore brasiliano era una rete da annullare, per me è un goal regolarissimo perché Alex anticipa nettamente il portiere del Sassuolo.

C'è tempo per il solito miracolo di D.Lopez che da zero metri riesce con il gambone a evitare la tripletta di Berardi, compiendo un gesto atletico mostruoso e riscattando l'errore grossolano del primo tempo. L'arbitro però non sazio della sua personale pessima prestazione e della squadra, espelle Bonaventura per aver colpito il pallone con la mano, cercando di proteggersi il viso. Un doppio giallo veramente scandaloso visto che anche la prima ammonizione è alquanto discutibile.

Giocare per più di mezz'ora in dieci non è affatto facile e sempre lui, l'indomabile Berardi ci ha castigato, regalando i tre punti ai neroverdi. Nel finale c'è ancora tempo per l'espulsione di Suso per un brutto fallo da dietro su Manganelli.

Una partita orrenda quella disputata dagli arbitri che ci hanno derubato di una vittoria abbastanza probabile che di certo non sarebbe valsa un granché. Non ci resta che dimenticare questa stagione orrenda e sperare in un prospero futuro che, a dir la verità, sembra veramente lontano.


Cosimo Chieco 
Amazing Milan 

Nessun commento:

Posta un commento