Palermo 1-2 Milan | Le pagelle!

DIEGO LOPEZ 6: Intuisce il rigore di Dybala. E' l'unica occasione in cui viene impegnato seriamente durante tutta la partita. 

ABATE 5,5: Soffre per tutta la partita. Il lontano parente del giocatore visto ad inizio stagione.

PALETTA 6: La sua prestazione è sufficiente. Il fallo ravvisato dall'arbitro su Belotti non c'è. Il Milan ha trovato un buon centrale sul quale fare affidamento anche per il futuro.

MEXES 6: Dorme clamorosamente creando con un suo errore un 3 vs 0 poi non sfruttato dal Palermo. Nella ripresa è autoritario. Sembra essere tornato un giocatore affidabile. 

ANTONELLI 6,5: Preciso nelle chiusure difensive nel primo tempo. Nel secondo tempo è attento. Meno spinta offensiva rispetto al solito, ma tante buone giocate.

DE JONG 6: Fa il suo garantendo la solita legna. Leader vero e gran bel mediano. Vero professionista al contrario di altri che chiedono di non essere convocati.

BONAVENTURA 6: Da qualità al centrocampo rossonero nell'insolito ruolo di mezzala destra. Conferma le sue caratteristiche di duttilità. 

VAN GINKEL 6,5: Ha il merito di mettere in mezzo il pallone che in seguito verrà ribadito in rete da Cerci. Prestazione positiva. Da qualità al centrocampo rossonero assieme al compagno di reparto Bonaventura. Piacevole conferma 

CERCI 6,5: Segna il suo primo gol in campionato e fornisce una buona prestazione dando qualità e quantità. Si guadagna tanti falli e lavora bene per la squadra. (Dal 76' SUSO 6: E' vispo e si fa subito notare chiedendo la palla nei piedi. Bell'approccio.) 

MENEZ 6,5: La grandissima giocata sul secondo gol rossonero gli vale la sufficienza. Prima del gol non compie nulla di positivo e non gioca per la squadra. (Dal 91' POLI s.v:)

DESTRO 6: Molto attivo e presente. Quando gli arriva la palla nei piedi, succede sempre qualcosa di pericoloso. Va più coinvolto negli schemi della squadra. (Dal 76' PAZZINI 5: Ogni volta che viene servito, viene puntualmente colto in fuorigioco. Lo ribadiamo per l'ennesima volta, non è più presentabile.) 

INZAGHI 6: Seconda vittoria consecutiva che da un po' di fiducia alla squadra. Quantomeno il suo Milan ha mostrato voglia di reagire e di vincere una partita in trasferta, dopo tante delusioni ed amarezze. Nelle ultime nove giornate ci aspettiamo una squadra dignitosa come quella vista oggi.

 

Andrea Rastelli
Amazing Milan

Nessun commento:

Posta un commento