Le emoji pagelle di Real Madrid 3-1 Milan

DONNARUMMA 6,5: Il giovane portiere campano si è reso protagonista di ottime prodezze tenendo a galla la squadra fino al novantesimo. Noi crediamo che sarà lui il titolare domenica prossima contro il Genoa. 👊

CALABRIA 5,5: Il terzino italiano gioca sulla falsariga delle prestazione avute in tutto il  precampionato. Commette ingenuità ed è sempre il più vulnerabile della linea difensiva. 👎 (Dal 82' SIMIC s.v :

ROMAGNOLI 5,5:  Soffre l'impatto col Santiago Bernabeu più del dovuto. Si riprende nella ripresa, ma il difensore azzurro è ancora in ampia fase di rodaggio. 😢

MUSACCHIO 6: Combattivo. Il centrale argentino si arrangia col mestiere cercando di tenere a bada Benzema. 😃 ( Dal 81' BELLANOVA s.v : )

RICARDO RODRIGUEZ 6: Viene puntato con costanza ma lo svizzero riesce a disimpegnarsi con autorità. Più affidabile di Calabria. 😖 (Dal 56' CALDARA 5,5 : Debutto a luci e ombre per l'ex giocatore atalantino. Ci vorrà pazienza, non sarà facile il suo inserimento in un ruolo così delicato ma crediamo fortemente nelle sue qualità.  👀 )

Real Madrid - Milan | #PrePartita

Ultima partita amichevole prima dell'avvio ufficiale della stagione che dalla prossima settimana vedrà il via col debutto in campionato contro il Genoa e da allora si farà sul serio, mentre per adesso si cerca di mettere a punto gli schemi e di trovare gli equilibri per far partire al meglio la stagione. 
La squadra si è ritrovata da alcuni giorni dopo che si era divisa in due gruppi, con una parte che ha partecipato alla tournée americana, mentre l'altra si allenava a Milanello tra cui i nuovi arrivati Higuain e Caldara

Milan - Barcellona | #PrePartita

Il Milan si prepara all'ultima partita della tournée americana nell'International Champions Cup, la Champions estiva, che mette di fronte in amichevole, le migliori squadre europee e mondiali in attesa di ricominciare gli impegni ufficiali. 
I rossoneri, attualmente, vivono due realtà, quella americana con la squadra e mister Gattuso impegnati nella seconda parte della preparazione e quella italiana, con la società e Leonardo impegnati nello sfoltimento della rosa e nel cercare di completare la squadra, avendo nel frattempo messo a segno il doppio colpo Caldara - Higuain dalla Juventus, a cui è andato Bonucci dopo un solo anno al Milan.